Adozione figlio della compagna

Inviata da Viviana D.. 8 nov 2018 5 Risposte  · Adozione

Buongiorno,

Mi chiamo Viviana e con la mia compagna abbiamo deciso di avere un bambino, abbiamo effettuato la procreazione assistita, io ho donato e lei l'ha portato in grembo. Quindi alla nascita è stato registrato il bambino solo alla sua Mamma naturale,io sono la mamma biologica. Come posso fare per chiedere l'adozione del figlio della mia compagna? in modo che anche io possa avere dei diritti su di lui?
Premetto che al momento non c'è un unione civile.

Grazie
cordiali Saluti

figlio

Miglior risposta

Gentile Viviana, con sentenza del maggio 2018 la Cassazione dichiarò la non incidenza dell’orientamento sessuale della coppia sull’idoneità dell’individuo all’assunzione di responsabilità genitoriali.
Sulla base di tale principio ritengo assolutamente possibile la richiesta di adozione da parte sua.
Avv Marina Ligrani

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sig.ra Viviana,
la giurisprudenza di legittimità, di recente, si è pronunciata in un caso di adozione coparentale in favore di due minori nati all’estero da una coppia omosessuale.
La Cassazione ha sottolineato l’irrilevanza dell’orientamento sessuale della coppia sull’idoneità dell’individuo all’assunzione di responsabilità genitoriali.
In particolare, si è osservato che “Il riconoscimento e la trascrizione nei registri dello stato civile in Italia di un atto straniero, validamente formato all’estero, nel quale risulti la nascita di un figlio da due donne, non contrastano con l'ordine pubblico per il solo fatto che il legislatore nazionale non preveda o vieti il verificarsi di una simile fattispecie sul territorio italiano, dovendosi avere riguardo al principio, di rilevanza costituzionale primaria, dell'interesse superiore del minore, che si sostanzia nel suo diritto alla continuità dello status di figlio, validamente acquisito all'estero”.
Lei può, pertanto, formulare legittima richiesta di adozione.
Per ogni ulteriore chiarimento non esiti a contattare il mio Studio.
Con la speranza di esserle stato d’aiuto colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2019

Logo Studio Legale Zofrea Studio Legale Zofrea

1354 Risposte

1154 voti positivi

Gentile Sig.ra Viviana,
la giurisprudenza di legittimità, di recente, si è pronunciata in un caso di adozione coparentale in favore di due minori nati all’estero da una coppia omosessuale.
La Cassazione ha sottolineato l’irrilevanza dell’orientamento sessuale della coppia sull’idoneità dell’individuo all’assunzione di responsabilità genitoriali.
In particolare, si è osservato che “Il riconoscimento e la trascrizione nei registri dello stato civile in Italia di un atto straniero, validamente formato all’estero, nel quale risulti la nascita di un figlio da due donne, non contrastano con l'ordine pubblico per il solo fatto che il legislatore nazionale non preveda o vieti il verificarsi di una simile fattispecie sul territorio italiano, dovendosi avere riguardo al principio, di rilevanza costituzionale primaria, dell'interesse superiore del minore, che si sostanzia nel suo diritto alla continuità dello status di figlio, validamente acquisito all'estero”.
Lei può, pertanto, formulare legittima richiesta di adozione.
Per ogni ulteriore chiarimento non esiti a contattare il mio Studio.
Con la speranza di esserle stato d’aiuto colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2019

Logo Studio Legale Zofrea Studio Legale Zofrea

1354 Risposte

1154 voti positivi

Deve procedere, a mezzo legale, con ricorso al Tribunale dei Minori competente rispetto alla vostra residenza, allegando documenti e spiegando brevemente la situazione.
Resto a disposizione

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2018

Logo Studio Legale Avv. Laura Ferrari Studio Legale Avv. Laura Ferrari

265 Risposte

75 voti positivi

Ricordo recenti casi simili al Vostro di genitori di coppie omosessuali, assurti agli onori della cronaca, che hanno ottenuto che il figlio fosse indicato nell'atto di nascita come figlio di entrambi.
Ritengo pertanto ammissibile quanto da Voi richiesto e mi rendo sin da ora disponibile se necessario.
Saluti cordiali

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 NOV 2018

Logo Avv. Antonio Cesarini Avv. Antonio Cesarini

1203 Risposte

382 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Adozione del minore da parte del compagno

2 Risposte, Ultima risposta il 31 Ottobre 2017

Adozione figlia minore

3 Risposte, Ultima risposta il 19 Maggio 2017

Adozione figlio minorenne coniuge extracomunitaria

3 Risposte, Ultima risposta il 29 Gennaio 2018

Adozione senza moo consenso

1 Risposta, Ultima risposta il 15 Giugno 2017

Salve sono una donna che ha avuto una figlia dal suo compagno...

7 Risposte, Ultima risposta il 27 Giugno 2017

Tutelare me e mia figlia dal mio ex compagno??

1 Risposta, Ultima risposta il 02 Gennaio 2017