INTERVENTO MAL RIUSCITO

Inviata da MARY. 7 feb 2017 Risarcimento danni

Buongiorno.1 anno fa mi sono sottoposta ad un intervento di rinoplastica.(il chirurgo a suo tempo mi rassicurò che era un intervento semplice e che il risultato sarebbe stato quello da me desiderato).
Fin da pochi mesi dopo l'intervento mi sono accorta che qualcosa non andava..sia esteticamente che funzionalmente...ho chiesto più volte incontro con chirurgo ...dopo l'intervento , dopo miei numerosi solleciti , ho visto il medico solo un paio di volte...che giustificava il risultato con "bisogna aspettare, deve sgonfiarsi"..a dicembre finalmente ha ammesso che qualcosa è andato storto e che mi opererebbe gratis....per conto mio e a mie spese ho fatto consulto da altro chirurgo: mi sono stati elencati tutti i problemi del mio naso..e mi è stato detto che chi mi ha operato non poteva farlo utilizzando la tecnica chiusa...funzionalmente respiro peggio di prima( mi era stato detto che avrei avuto giovamento), non riesco ad indossare gli occhiali da vista a causa sei dolori , ho dovuto spendere altri soldi per comprarmi lenti a contatto, ed esteticamente il naso è peggio di prima.
Cosa posso fare? io non mi fido a farmi mettere mani di nuovo dallo stesso chirurgo perché secondo lui "è una sciocchezza " mentre il chirurgo che mi ha visitata dice che sarà + complicato del primo intervento , che dovrò essere ricoverata 1 notte e che probabilmente avrà bisogno di prelevare innesti ossei dalla tempia per sistemare i danni. cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile signora Mary,
In questa sede non possiamo offrirLe pareri professionali su cosa potrebbe fare dal punto di vista medico/chirurgico, tuttavia, in base a quanto da Lei esposto, fermo restando che sarebbe necessario esaminare la documentazione afferente al Suo caso, laddove si riscontrassero i presupposti di responsabilità medica, si potrebbe agire per il risarcimento dei danni.
Cordialmente,
avv. Giovanni Babino

Babino, Falcone & Falcone Avvocati Associati - Avv. G.Babino Avvocato a Milano

81 Risposte

887 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile sig.ra Mary,
previa perizia medico legale che individui e quantifichi i danni da lei subiti, deve agire per il risarcimento danni.
In ogni caso, le consiglio di rivolgelsi ad un legale specializzato in detta materia il quale, se non ne conosce già lei uno, potrà sicuramente consigliarle anche un professionista medico legale, accompagnondola nell'intero percorso che inizia ben prima della causa vera e propria (che magari si potrà anche evitare con una transazione).
Se ritiene, la sottoscritta opera in particolare proprio in materia di risarcimento danni derivati da responsabilità medico prefessionale. Mi contatti pure senza impegno se vuole.
Cordiali saluti.
avv. Marlisa Blardi

AVV. MARLISA BLARDI Avvocato a Bologna

155 Risposte

76 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Le consiglio di rivolgersi ad un avvocato il quale formulerà a suo nome e conto una prima richiesta di risarcimento del danno. Ciò in quanto, trattandosi di una materia delicata nonché complessa, è opportuno che tale richiesta sia ben motivata, anche da un punto di vista giuridico,e sufficientemente efficace.
Cordiali saluti.
Avv. Stefania Einaudi

Avv. Stefania Einaudi Avvocato a Cuneo

14 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Mary,

comprendo le perplessità di fronte ad un intervento che Le è stato presentato come semplice, ma che non ha dato gli esiti sperati. Occorre indagare quali siano le cause di questi esiti attraverso una perizia medico-legale. Verificato che vi è una responsabilità del medico, si può procedere a chiedere il risarcimento danni. Mi contatti privatamente, se lo ritiene. Avv. Giulia Gasparini Carpi (MO),

Studio Legale Avvocato Giulia Gasparini Avvocato a Carpi

54 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

lei si trova nella condizione di poter chiedere e ottenere quasi sicuramente il risarcimento del danno e avere indietro i soldi dell'operazione............................se crede sono a disposizione

Avvocato Di Lallo Avvocato a Vairano Scalo

1192 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Mi contatti senza indugio per una consulenza gratuita. Mi occupo di responsabilità professionale e le da quanto racconta vi sono gli estremi per ottenere un congruo risarcimento del danno. Tenga in considerazione che benché alcune modifiche siano state operate dalla Legge Balduzzi, ad oggi, l'onore della prova risulta ancora a carico del medico trattandosi di responsabilità contrattuale, infatti, lei dovrà solo dimostrare l'esistenza del contratto CD. da contatto sociale, di ave effettuato l'intervento è che tale intervento non ha dato i frutti sperati. La prova del nesso eziologico è dunque presunta.
Mi contatti quando vuole.
Avv. Guido Giudice

Studio Legale Giudice Avvocato a Roma

16 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera
Ci sono tutyo gli estremi per chiedere il risarcimento del danno però prima si deve far visitare da un medico per valutare i danni che ha fatto il primo dovrà prima fare richiesta di mediazione e nel caso dovesse fallire ricorrere in tribunale.Resto a sua disposizione per ogni chiarimento. AVV.Giovanna Oriani

Avv. Giovanna Oriani Avvocato a Napoli

780 Risposte

399 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Lei può chiedere il risarcimento del danno. Prima, però, è necessario che richieda una perizia medico-legale, quindi dovrà procedere con la richiesta di mediazione e, in caso di esito negativo della mediazione stessa, ricorrere al tribunale.
Avv. Marco Rigoni

Studio Avvocato Marco Rigoni Avvocato a Brescia

236 Risposte

74 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Deve farsi fare una perizia da un altro medico che scriva in cosa è stato negligente il primo. Poi diffidare il dottore a risarcire il danno e ad attivare la sua assicurazione professionale. Cordialità. Avv. Marco Furlan

Avv. Marco Furlan Avvocato a Treviso

22 Risposte

17 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Avvocati specializzati in Risarcimento danni

Vedere più avvocati specializzati in Risarcimento danni

Altre domande su Risarcimento danni

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 9250

avvocati

domande 18900

domande

Risposte 46200

Risposte