delucidazioni sul matrimonio civile

Inviata da Jasmin Visintini. 12 ott 2017 · 6 Risposte · Diritto civile

buongiorno sono una ragazza di 24 anni sposata da 1 e mezzo vi scrivo perché ho bisogno di avere dei chiarimenti. è vero che dopo due anni di domicilio insieme al marito possono ricadere a me pagamenti di suoi debiti nonostante abbiamo optato per separazione dei beni?

6 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Signora,
    Il dato relativo alla convivenza per la durata di due anni non ha rilievo,inoltre, il regime da lei è suo marito scelto comporta che i creditori non potranno mai effettuare un pignoramento nei confronti del coniuge “non debitore”; difatti, la legge stabilisce che a rispondere dei debiti è solo il patrimonio (presente e futuro) del debitore e non quello di altri soggetti diversi da lui.
    Il regime della separazione dei beni è volto a tutelare un coniuge dai debiti dell'altro coniuge, salvo tutti quelli adottati per scelta in comune durante il matrimonio.
    Avv.Marina Ligrani

    Pubblicato il 13 Ottobre 2017

    Logo Avv. Marina Ligrani

    652 Risposte

    229 Valutazioni positive

Spiega il tuo caso ai nostri avvocati

Qual è la tua domanda? Avvocati esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come vuoi inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli avvocati della tua zona
    Per selezionare gli avvocati più adatti
    • 7900 Avvocati a tua disposizione
    • 7950 Domande inviate
    • 25800 Risposte inviate
    • Gentile Signora, la convivenza non rileva, e la separazione dei beni la mette al riparo dai debiti di Suo marito; tuttavia se si tratta di debiti per mancato pagamento di imposte dello Stato e avete fatto la dichiarazione dei debiti congiunta, allora sarebbe chiamata al pagamento dei debiti ed in tal caso mediante i beni immobili. A disposizione per chiarimenti. Avv. Stefania Lucchi di Forlì

      Pubblicato il 15 Ottobre 2017

      Logo Studio Legale Avv. Stefania Lucchi

      10 Risposte

      3 Valutazioni positive

    • La circostanza della convivenza per due anni con Suo marito non ha alcuna rilevanza. Avendo optato per il regime della separazione dei beni, i creditori personali di Suo marito potranno agire solo nei confronti dello stesso.

      Pubblicato il 13 Ottobre 2017

      Anonimo
    • Se avete optato per la separazione dei beni i creditori di suo marito non potranno mai agire nei suoi confronti . .Il fatto che tra voi ci sia una convivenza da più di 2 anni non ha alcun rilievo
      Avv. Anna Maria Casadei

      Pubblicato il 13 Ottobre 2017

      Logo Studio Legale Avv Anna Maria Casadei

      13 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Assolutamente no. La separazione dei beni indica la separazione dei debiti, per cui i creditori di suo marito nn possono agire nei suoi confronti , se suo marito è ancora in vita, qualunque sia il domicilio

      Pubblicato il 13 Ottobre 2017

      Logo Studio Legale Avv. Natascia Spicuzza

      48 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Gentile Signora Visintini, di regola in caso di scelta del regime patrimoniale della separazione dei beni, i debiti di uno dei due coniugi (quindi di suo marito) non si trasferiscono sull’altro (a lei) e il creditore potrà aggredire solo chi sia il suo effettivo debitore (suo marito). Tuttavia, se il debito deriva dal mancato pagamento delle imposte dirette, in caso di dichiarazione dei redditi congiunta, sono responsabili entrambi i coniugi in solido anche per il pagamento dell’imposta, soprattasse, pene pecuniarie e interessi iscritti a ruolo a nome del marito; ciò significa che gli immobili di proprietà della moglie sono a rischio. Spero di essere stato chiaro. Buona serata

      Pubblicato il 12 Ottobre 2017

      Logo Avv. Alessandro Grimaldi

      29 Risposte

      42 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande