Può essere stalking condominiale?

Inviata da Valeria. 5 lug 2016 Stalking

Salve, vivo in una proprietà indivisa con mio fratello, proprietari al 50%. La convivenza non va molto bene e mio fratello ha deciso che, poiché non mi sopporta, devo andarmene di casa e vendergli per un prezzo irrisorio la mia quota. Poiché sono anche disposta ad andarmene, ma non a queste condizioni, ultimamente, mio fratello e la moglie stanno avendo atteggiamenti pesanti nei miei confronti e verso la mia famiglia. Se sono in giardino, me li ritrovo nascosti a controllare, iniziano a girare per la proprietà come a dire qui ci sono io, a canticchiare canzoncine mirate ad offendere e, in alcuni casi, ad utilizzare parole offensive. Hanno due cani che girano i disturbati nella proprietà e pretendono che li controlliamo se uscendo o rientrando dal cancello dovessero uscire, non ne raccolgono le deiezioni, recintato e si appropriano di zone comuni a proprio piacimento. È diventata una situazione insopportabile, tanto che mio marito non vuole più uscire in giardino dà solo e preferisce uscire e rimanere fuori casa il più a lungo possibile pur di non i contatori. Cosa posso fare? Non posso documentare i fatti perché i signori potrebbero dire che non è vero, ma il malessere che provocano per esasperante è reale. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno
Signora ci credo che la situazione e insopportabile civsono gli estremi la divisione ereditare fuori fratello se lei vuole andarsene la deve liquidare ma non come dice lui bisogna fare una valutazione del bene e poi stabilire il prezzo incasso contrario se la mediazione non va a buon fine si fa causa

Avv. Giovanna Oriani Avvocato a Napoli

773 Risposte

375 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Valeria,
perché sia configurabile il reato di stalking (in italiano "atti persecutori" ex art. 612 bis c.p.) sono necessarie ripetute condotte di minaccia e/o molestie tali da causare un grave stato di ansia o paura o, comunque, di timore (purché fondato) per l'incolumità propria o delle persone vicine.
Se la situazione da Lei descritta dovesse protrarsi, Le consiglio di tenere un diario in cui verrà segnato ogni singolo episodio, per poi procedere a presentare una denuncia - querela ben documentata, eventualmente rivolgendosi ad un legale per la redazione della stessa.
Resto a disposizione e saluto cordialmente

Avv. Lorena Steri Avvocato a Torino

144 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Avvocati specializzati in Stalking

Vedere più avvocati specializzati in Stalking

QANDA_other_questions_related_ttl

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. QANDA_form_public_description2_lbl

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

QANDA_form_send_feedback_ttl

QANDA_form_send_feedback_lbl

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 8950

avvocati

domande 14700

domande

Risposte 44350

Risposte