Non puoi recarti in nessuno studio?
Trova un avvocato online

Successione di un immobile e comproprietà

Inviata da Anna Rossi. 10 mag 2018 Diritto immobiliare

A morte di mio padre che era comproprietario di un immobile, la sua quota è per successione, di noi figli più mia madre.
Siamo tre figli più mia madre.

L'immobile, era stato a sua volta, ereditato da mio padre e dai fratelli dai propri genitori. I fratelli di mio padre defunto, usufruiscono "abusivamente" di questo immobile.

Non siamo interessati a chiedere l'affitto retroattivo di tutti questi anni ma, come bisogna muoversi per richiedere la vendita della nostra quota?
Garantisco che non c'è usucapione perchè anni fa, una delle sorelle ha venduto tranquillamente a loro la propria quota. E alla morte di mio padre, abbiamo trovato ricevute di tassa sulla casa risalente a diversi anni e so che in questo modo, l'usucapione si interrompe se sta per compiersi.

C'è chi dice che basta una raccomandata. Chi di agire tramite un legale. Io non ho proprio compreso cosa bisogna fare tecnicamente.
Grazie anticipatamente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Signora,

E’ necessario esaminare tutta la documentazione relativa al caso al fine di fornirLe una risposta completa, ed in particolare la denuncia di successione che va presentata entro 1 anno dalla morte.

Alla luce di quanto da Lei riferito, sembra che Lei ed i Suoi familiari siate comproprietari di un immobile in comunione con i Suoi zii.

Nel caso in cui vogliate alienare la quota di Vostra proprietà, sarà necessario provvedere alla divisione delle quote e ciò potrà avvenire o mediante un atto di divisione ovvero, in caso di rifiuto da parte degli altri comunisti, mediante azione di divisione giudiziale.

Per interrompere la prescrizione, trattandosi di occupazione di immobile, ritengo preferibile la redazione e notifica di un atto giudiziario (art. 2943 c.c.).

Cordialmente,

Avv. Giovanni Babino

Babino, Falcone & Falcone Avvocati Associati - Avv. G.Babino Avvocato a Milano

81 Risposte

868 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Si rechi subito da un Avvocato con quello che ha di prove e documenti. farete immediatamente una diffida ed eventualmente offrirete loro la vostra quota in vendita. Prima di agire per la divisione dell'immobile in sede giudiziaria dovrete in ogni caso tentare la conciliazione obbligatoria, la notifica dell'invito a mediazione interrompe i la prescrizione.
Cordiali saluti

Studio Legale Puglia Avv. Gaetano Avvocato a Piacenza

1038 Risposte

1322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Per quanto mi consta solo la notifica di un atto giudiziario per esercitare i propri diritti dominicali sul terreno è idonea ad interrompere la prescrizione ai fini dell'usucapione

Avv. Antonio Cesarini Avvocato a Bergamo

1347 Risposte

489 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Avvocati specializzati in Diritto immobiliare

Vedere più avvocati specializzati in Diritto immobiliare

QANDA_other_questions_related_ttl

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. QANDA_form_public_description2_lbl

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

QANDA_form_send_feedback_ttl

QANDA_form_send_feedback_lbl

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 8900

avvocati

domande 12050

domande

Risposte 41200

Risposte