stipula di un contratto a inizio mandato

Inviata da EMILIO. 14 set 2023

Buonasera vorrei un'informazione dopo un incidente stradale grave avvenuto sul posto di lavoro e dopo le mie dimissioni dall'ospedale mi viene consigliato di farmi tutelare da un avvocato non sapendo dove sbattere la testa mi sono affidato ai consigli di un collega mi reco da questo avvocato ancora tutto dolorante con stampelle sotto l'effetto ancora della fentalin farmaco per aiutarmi a sopportare i dolori dell'incidente al momento di sottoscrivere il mandato mi viene chiesta una percentuale del 10% su l'intera somma che avrei potuto percepire inoltre viene sottoscritto un secondo contratto dove mi viene detto di accettare in caso di revoca di mandato un compenso tutelativo per l'avvocato premetto io nell'arco di un anno ho già versato già 2.000 € come richiesti dall'avvocato stesso il problema sorge quando io metto in evidenza il fatto che non sono messo a conoscenza di come stanno procedendo le mia situazione in cui ho dato l'incarico così prendo decisione di togliergli il mandato ora mi viene chiesto 7.000 € totali proprio perché ho firmato questo contratto in caso di revoca inoltre io sono disposto a pagare il lavoro eseguito come ho già fatto ma non di coprire questo contratto firmato a suo tempo anche perché io al momento della stipula del mandato avrei accettato qualsiasi cosa purtroppo io non ero ben cosciente perché la botta ricevuta mi ha fatto perdere conoscenza mi ha lesionato una carotide col rischio che si rompesse mi ha lesionato il ginocchio ho avevo un polmone bucato una costola rotta un ematoma molto evidente in testa con i vari punti in testa sulla gamba il mio incontro con lui e stato nell'immediato della mia uscita dall'ospedale due sono le cose che chiedo il fentalin un farmaco molto potente che va anche a intaccare la psiche della persona il sistema nervoso ma se controllato da dosaggio medico non dovrebbe creare danni ma rilascio lento del mio corpo a smaltire tale farmaco nelle condizioni in cui ero credo che non ci sia stato un giusto approccio per tutelarmi accettare il mio mandato da parte dell'avvocato nonostante avesse a portata di mano la mia cartella clinica mi è sorto un po il dubbio che ci abbia giocato un po sopra perché io col senno di poi mi rendo conto che questi due cose non siano poi così lecite ripeto parcella da parte dell'assicurazione parcella da parte mia sulla percentuale percepita del risarcimento con il contratto che in caso di ritiro di mandato io avrei dovuto comunque riconoscergli se non ricordo male 5.000 € più le spese spettanti del proprio operato che io ho già una parte riconosciuto è lecito il tutto io aggiungo ancora solo questo sono in cura da uno psichiatra che mi ha fatto notare che ciò che ho pensato di vedere e di ascoltare in ospedale e che mi ha portato alla decisione di chiedere di essere dimesso nei giorni successivi nonostante non avevo le condizioni per rimanere a casa in quello Stato avrei potuto solo patire dolore dolore dolore bene questo in ospedale non è successo proprio perché lo psichiatra mi ha fatto notare che il farmaco utilizzato per allievare fare e tenere sotto controllo i miei dolori era il farmaco Fentalin Spero di essere stato abbastanza chiaro e chiedo solo e lecita questa cosa che mi è stata chiesto a inizio mandato di firmare questo contratto in percentuale sul risarcimento e in caso di revoca di mandato di riconoscergli un 5 000 oltre ai suoi oneri grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Chi scrive dovrebbe rivolgersi ad un professionista serio vicino alla propria città per ottenere miglior tutela anzichè immaginare improbabili strategie difensive. Nello specifico mi pare arduo dimostrare che questa persona fosse addirittura incapace di intendere quando ha sottoscritto il contratto con il proprio legale. La pattuizione di un compenso con la "formula" del patto di quota lite se è stata oggetto di specifica pattuizione è legittima (il problema non si dovrebbe porre se la controversia non è giunta a definizione e comunque bisognerebbe poter esaminare il contratto sottoscritto). L'avvocato ha sempre diritto a rinunciare ed il cliente ha sempre diritto a revocare il mandato - entrambi senza dover dare giustificazioni. A mio modesto avviso non è legittima e neanche conforme alla deontologia professionale la previsione di una sorta di penale per la revoca del mandato disancorata dall'attività effettivamente svolta, mentre l'avvocato ha certo diritto a pretendere il compenso per l'attività effettivamente svolta fino alla predetta revoca.
Avv Matteo Rondina

Avv. Matteo Rondina Avvocato a Fano

833 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

sinceramente è la prima volta che mi capita una cosa simile, ritengo che il collega sia stato molto scrupoloso addirittura facendovi firmare un contratto in caso di revoca del mandato.................
magari ci ha giocato un poco sopra come dice lei, però mi domando " ma era proprio necessario che lei si recasse da un legale così presto? e soprattutto sotto l'effetto del fentalin?
In ogni caso ora il mandato lo ha cessato ed ha pagato anche una discreta sommetta....................potrei aiutarla ma io sono della campania

Avvocato Di Lallo Avvocato a Vairano Scalo

1218 Risposte

689 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,il patto di quota lite non è consentito se disancorato dalla tariffa dei compensi professionali definiti nel DM disciplinante la materia ma probabilmente il 10 % è ben possibile nel rispetto della tariffa professionale;la "penale convenzionale",in caso di revoca del mandato,è possibile ma potrebbe essere eccessiva,se l'attività svolta non è stata di particolare rilievo e potrebbe richiedersi,in sede giudiziale,una idonea riduzione.In altre parole non credo che potrebbe sottrarsi ma potrebbe,se del caso,agire per la riduzione dell'importo concordato.Mi appare più difficile provare che non fosse nelle condizioni di comprendere.Cordialmente ,avv.Alfredo Guarino Napoli

Avv. Alfredo Guarino Avvocato a Napoli

4469 Risposte

1646 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

avvocati 9250

avvocati

domande 19000

domande

Risposte 46300

Risposte