Risoluzione anticipata contratto sportivo

Inviata da Marcello. 3 dic 2018 3 Risposte  · Contratti

"ART. 7 – RISOLUZIONE ANTICIPATA
Le parti convengono che l’apposizione del termine di cui all’articolo che precede non costituisce espressa rinuncia dell’Associazione a risolvere anticipatamente il rapporto senza obbligo di motivazione alcuna, facoltà che anzi viene riconosciuta esplicitamente al committente che potrà esercitarla previo preavviso di 60 giorni. Analogo diritto viene previsto in capo all’istruttore.
Ove l’Associazione intenda risolvere il rapporto prima di tale termine, l’istruttore avrà diritto al solo compenso in proporzione che gli spetta per l’attività prestata sino a quel momento, essendo espressamente esclusa ogni altra forma di indennizzo, di rimborso e/o di risarcimento."

Questa clausola del contratto da me stipulato (io sono l'istruttore sportivo), nel caso io non rispetti i 60 giorni di preavviso pattuiti, vado incontro a qualche inadempimento?

Miglior risposta

Ha la facoltà di recedere con un preavviso di 60 giorni, continuando a percepire lo stipendio
Se va via prima dei 60 rinuncia a tale stipendio (che percepirà fino a quando lavora) senza incorrere in altre responsabilità

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Egr. Sig. Marcello,
nel contratto di lavoro sportivo è consentita la risoluzione consensuale del vincolo contrattuale, prima della scadenza del termine, o il recesso unilaterale ove sussista una giusta causa, o una circostanza che renda impossibile per una delle parti contrattuali la prosecuzione negli impegni originariamente assunti ( art.2119 c.c.). La giusta causa va accertata in concreto e caso per caso. Sia la società sportiva, sia gli sportivi professionisti hanno diritto di recedere dal contratto in caso di violazione degli obblighi originariamente assunti con la previsione in favore dell’atleta, del diritto ad ottenere il risarcimento del danno in misura non inferiore del 30% del compenso lordo annuo. Laddove sia accertata, la mancanza di una giusta causa il recesso è illegittimo implicando l’obbligo del risarcimento dei danni in favore della parte non inadempiente. In caso di recesso ingiustificato del professionista, quest’ultimo sarà tenuto al risarcimento del danno verso la società sportiva ciò non esclude la possibilità di una determinazione convenzionale del danno risarcibile attraverso ad una multa penitenziale (ex art. 1373 c.c.) o di una clausola penale (ex art. 1382 c.c.).
Cordialmente,
Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2018

Logo Studio Legale Zofrea Studio Legale Zofrea

558 Risposte

361 voti positivi

Certamente, il termine del preavviso è posto a tutela delle parti del contratto. Una violazione di esso potrebbe esporre a richieste risarcitorie della controparte.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 DIC 2018

Logo Avv. Antonio Cesarini Avv. Antonio Cesarini

1153 Risposte

339 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Recesso da locazione nel 2011

3 Risposte, Ultima risposta il 29 Aprile 2016

L'inquilino non rilascia l'immobile

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Giugno 2017

parere riguardo sfratto, grazie

5 Risposte, Ultima risposta il 22 Marzo 2018