Posso portare mia figlia dai nonni durante la il lockdown?

Inviata da Filippo. 15 apr 2020

Salve, da ieri sono tornato a lavorare nel mio studio poiché svolgo un attività di commercio al dettaglio via internet. Mia moglie invece non ha mai smesso perché il suo lavoro è legato alla sanità pubblica (anche se lo può svolgere da casa). Abbiamo una figlia di 18 mesi e fino a che io ero a casa non cerano problemi ma adesso mia moglie non può lavorare e badare alla bambina. Per questo domando se mi è consentito portare e riprendere mia figlia dai nonni che abitano a 7 km di distanza in comune diverso ma limitrofo. Grazie in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve mi rendo conto delle difficoltà, ma con le disposizioni attuali sconsiglio di portare la minore presso i nonni, onde evitare di essere sanzionato. Cordiali Saluti

Studio Legale C&P Legal Avvocato a Napoli

272 Risposte

396 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve, purtroppo alla luce delle recenti disposizioni non è possibile e rischierebbe di essere sanzionato.
Cordialmente
Avv. Vincenzo tarquinio

Avvocato VINCENZO TARQUINIO Avvocato a Foggia

13 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Filippo. La sua richiesta è già presente nelle F.A.Q elaborate dal governo, che può trovare qui: http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa.

La riporto per Sua comodità.

"È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all'inizio o al termine della giornata di lavoro?
Ciò è ammesso solo in caso di estrema necessità, se entrambi i genitori sono impossibilitati a tenere i figli con sé per ragioni di forza maggiore. In tale caso i genitori possono accompagnare i bambini dai nonni, percorrendo il tragitto strettamente necessario per raggiungerli e recarsi sul luogo di lavoro, oppure per andare a riprendere i bambini al ritorno. Ma si sottolinea che ciò è fortemente sconsigliato, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da COVID-19 e devono quindi evitare il più possibile i contatti con altre persone. È quindi assolutamente da preferire che i figli rimangano a casa con uno dei due genitori che usufruiscono di modalità di lavoro agile o di congedi"

In buona sostanza, è possibile, ma sconsigliato.
Qualora dovesse optare per farlo, Le consiglio vivamente di stampare la schermata delle F.A.Q. del Governo e in caso di controllo mostrarla alle forze dell'ordine.

Cordialmente,
Avv. Rocco Greco

Greco & Partners - avv. Rocco Greco Avvocato a Montichiari

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno purtroppo la situazione attuale non consente tale modalità di visita e frequentazione tra nipoti e nonni che benché siano titolari di diritti e di rapporti legalmente riconosciuti verso i suoi figli non sono al pari di quelli di un genitore separato ad esempio il quale malgrado la quarantena potrà vedere i figli. Si tratta anche di motivi di sicurezza della salute. Immagino che i suoi genitori abbiano una certa età e vanno preservati. Cordiali saluti

Avv. Silvia Ghelarducci Avvocato a Lucca

11 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buongiorno
sono leciti gli spostamenti dovuti a "comprovate esigenze di lavoro", del che potrebbe autocertificarle e la distanza è tutto sommato relativa. Mi domando piuttosto se non esponga i Nonni al rischio contagio, in quanto Lei andando a lavorare potrebbe essere a rischio.
UN saluto

Studio legale Avv. Giulio Mario Guffanti Avvocato a Milano

19 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

No condivido con il cvollega ma é controproducente poysre un bimbo cosi piccolo dai nonni
Resto a sua disposizione AVV.Goovanna ORIANI

Avv. Giovanna Oriani Avvocato a Napoli

773 Risposte

375 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Sig. Filippo,
il DCPM del 10.04.2020, art. 1 lettera a), permette di spostarsi sia all'interno che all'esterno del proprio Comune per situazioni di necessità o di assoluta urgenza.
Nel caso di specie, la situazione di necessità consiste nell'impossibilità di accudire la bambina stante l'attività lavorativa dei genitori.
Pertanto può tranquillamente portare Sua figlia dai nonni.

Resto a disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo

Studio Legale Casaburo Avv. Fabio Casaburo Avvocato a Torino

172 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Non mi pare che nel suo caso sussistano ragioni di urgenza tali da giustificare lo spostamento. Inoltre anche per buon senso dovrebbe evitare di mettere a rischio delle persone anziane. Cordiali saluti, Avv. Antonio Sirica

Sirica Legal | Studio Legale Avvocato a Savona

66 Risposte

41 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. QANDA_form_public_description2_lbl

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

QANDA_form_send_feedback_ttl

QANDA_form_send_feedback_lbl

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 8950

avvocati

domande 14750

domande

Risposte 44350

Risposte