Posso incassare un assegno dopo 17 anni?

Inviata da Diego. 10 apr 2020

È possibile incassare un assegno dopo 17 anni?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Non può incassarlo, in quanto i crediti sono soggetti a prescrizione. L'assegno in questo caso non è esigibile.

Avv. Federico Bocchini Avvocato a Roma

16 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Se si tratta di un assegno circolare il diritto a ottenere il pagamento si prescrive nel termine di tre anni dall’emissione. Una volta trascorso il termine triennale, il beneficiario non potrà più ottenere il pagamento dell’assegno.
Per quanto riguarda, invece, l’assegno bancario, i tempi per la sua riscossione sono fissati in 8 giorni dalla data di emissione, se il titolo è stato emesso su piazza (stesso Comune di riscossione), e entro 15 giorni, se emesso fuori piazza (Comune di riscossione differente). Queste tempistiche si allungano fino a 20 o 60 giorni se l’assegno sarà incassato, rispettivamente, in un paese europeo o extra-europeo.
Scaduti questi termini, chi ha emesso l’assegno ha la possibilità di ordinare alla Banca di non pagare più l’assegno (ATTENZIONE, NON E’ L’ASSEGNO A PRESCRIVERSI MA IL DIRITTO DI CREDITO CHE RAPPRESENTA!!!)
Se scadono i termini per l’incasso dell’assegno, il diritto di credito rimane in piedi.
L’assegno, infatti oltre a essere un ordine della banca, è anche un TITOLO ESECUTIVO, che conferisce al creditore la possibilità di agire nei confronti del debitore fino a giungere al pignoramento senza chiedere preventivamente l’intervento di un giudice.
Anche in questo caso, però, abbiamo un scadenza che è di 6 mesi dal decorso del termine degli 8 giorni o 15 giorni successivi all’emissione dell’assegno.
Dopo 6 mesi dall’emissione dell’assegno questo non è più titolo esecutivo e il creditore che non abbia ottenuto il pagamento non potrà agire più, solo con l’assegno, attraverso un pignoramento.
Anche in questo caso nulla è compromesso, perché l’assegno rimane una promessa di pagamento e il creditore dovrà agire richiedendo un decreto ingiuntivo al Tribunale (il termine massimo consentito in questo caso sarà di 10 anni dall’emissione dell’assegno), con tempi evidentemente più lunghi.
Se sono passati 17 anni, e non ha agito in nessuno dei modi poc'anzi descritti, non può più nè incassare nè agire per il recupero del credito.
Cordiali saluti

Avv. Maria Caridi Avvocato a Reggio Calabria

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
di regola un assegno deve essere incassato entro 15 giorni se è pagabile su territorio Italiano, altrimenti entro 60 gg se è pagabile in uno Stato diverso.
L'assegno presentato per l'incasso dopo 17 anni può essere pagato sempre che sul conto del soggetto che lo ha emesso vi sia ancora il denaro necessario e che il soggetto stesso non abbia effettuato la revoca dell'assegno.

Cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo

Studio Legale Casaburo Avv. Fabio Casaburo Avvocato a Torino

172 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

no e non vale neppure come promessa di pagamento su cui fondare un ricorso per decreto ingiuntivo. Lo avrebbe avuto se lo avesse incassato entro 10 anni dalla data di emissione del titolo.

Avv. Roberta Rossetto Avvocato a San Giuliano Terme

65 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
purtroppo non può più incassarlo ed anche il credito sottostante risulta prescritto dopo 10 anni , salvo non abbia interrotto più volte la prescrizione.
Cordiali saluti
Avv. Jacopo Pepi, Firenze

Studio Avvocati Pepi Avvocato a Firenze

459 Risposte

420 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Non è possibile incassare un assegno dopo 17 anni perché presumo che il conto sia stato estinto o comunque privo di fondi e ‘ necessario prima verificare la copertura di detto assegno con l’emittente oppure in banca

Avv Linda Maria D’Angelo Avvocato a Ortona

18 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno
Direi di no. Gli assegni hanno un valore limitato nel tempo a 60 giorni dalla data di emissione. Le direi che vale come riconoscimento di debito da parte del firmatario, ma, esiste la prescrizione del credito che di regola è decennale se non diversamente interrotta. Se vuole di un ' occhiata alla situazione comunque. Un saluto
Avv G M Guffanti

Studio legale Avv. Giulio Mario Guffanti Avvocato a Milano

19 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
No non può più incassarlo.
Con i migliori saluti
Ruggero Petrelli

Studio Legale Avv. Ruggero Petrelli Avvocato a Genova

131 Risposte

71 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. QANDA_form_public_description2_lbl

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

QANDA_form_send_feedback_ttl

QANDA_form_send_feedback_lbl

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 8950

avvocati

domande 14750

domande

Risposte 44350

Risposte