Minacce di morte

Inviata da Rosi. 9 feb 2015

Mio fratello ha minacciato di uccidermi e proibisce a mia madre di chiamarmi.

4 o 5 anni fa ho dovuto denunciarlo per una situazione simile. Proibisce ai miei genitori di parlare con me, non vuole che vada a trovare mio padre in ospedale (è molto malato, io non so come vanno le cose e sono in costante tensione per quello che potrebbe accadere). Mi minaccia di morte tutti i giorni. Ho dovuto trasferirmi perché la situazione in casa dei miei genitori era insostenibile... dopo aver divorziato sono tornata casa dei miei con mio figlio di 3 anni ma lui una volta lo ha afferrato il collo per poi buttarlo fuori dalla finestra...ho preso mio figlio e sono scappata! Mia madre è succube. Ora io sono disperata perché non posso parlare con i miei genitori. Dice che mi ucciderà se mia madre parla con me. Vorrei porre fine una volta per tutte a questa situazione e vorrei chiedere consiglio sul cosa posso fare. Grazie...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

La migliore soluzione è denunziare tali fatti alla autorità competente, chiedendo una misura di protezione a tutela anche dei suoi anziani genitori, che forse per paura temono che la situazione peggiori, a volte di fronte a certi soggetti malati, la soluzione è creare una protezione per tutelare la propria vita e quella degli altri, perchè di certi soggetti non ci si può fidare.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La risposta migliore che le si possa dare è denunciare il fatto all'Autorità giudiziaria. Meglio se assistita da un avvocato. In qualità di esperto di tematiche connesse alla violenza familiare, può contattarmi tramite il portale.
avv. Anceschi Alessio

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Devo senz'altro denunciare i fatti, anche quelli passati, e chiedere un ordine di allontanamento.
Resto a disposizione

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Vada alla Procura della Repubblica per denunciare i reati e per chiedere un intervento urgente neuropsichiatrico anche a tutela dei Suoi genitori

Studio Legale Avv. Emidio Speranza Avvocato a Ascoli Piceno

23 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Deve immediatamente denunziare l'accaduto all'Autorità Giudiziaria, recandosi personalmente presso la Procura della Repubblica per raccontare l'accaduto (potrebbe anche recarsi presso le forze dell'ordine, ma è più opportuno parlare personalmente con il magistrato e/o con un suo delegato, per chiarire ogni aspetto e profilo della situazione).-
Loro sapranno come agire a sua tutela.-
Avv. Carlo Monaco

Avv. Carlo Monaco Avvocato a Cosenza

86 Risposte

82 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

avvocati 9250

avvocati

domande 19000

domande

Risposte 46300

Risposte