Indennizzo fisico per incidente d'auto?

Inviata da Clemente Valentino. 8 ago 2016 Risarcimento danni

Buongiorno, vorrei avere se possibile delle informazioni riguardante un indennizzo diretto riguardante un incidente d'auto. Mi è stato conferito il risarcimento per i danni materiali all'auto e oggi mi è stato confermato un importo di risarcimento per danni fisici che a mio avviso non è soddisfacente. Ho avuto circa settanta giorni di prognosi di cui una settimana dall'ospedale (come cura farmaci e collare), quasi un mese dal mio medico curante e un altro mese dal fisioterapista. I danni procurati dal sinistro sono stati un colpo di frusta al collo e lesioni lombare (fortunatamente non grave). Dopo aver fatto alcuni esami e diverse sessioni di fisioterapia, con la spesa di circa duecentocinquanta euro, oggi mi è stato confermato un risarcimento totale di mille euro. Non voglio accettare questa somma perché a mio avviso non corrispondente al danno ricevuto e vorrei chiedere un vostro parere a riguardo e se secondo voi sia il caso di procedere andando in giudizio. Ringrazio e saluto in attesa di una risposta. Clemente Valentino.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gent.mo Sig. Clemente Valentino,
effettivamente da quanto riferito la somma a lei liquidata appare molto bassa e non in linea con i postumi subiti.
Al momento potrebbe inviare una raccomandata A/R alla compagnia assicurativa con la quale comunicare che la somma non appare congrua e che quanto versato sarà da lei trattenuto solamente a titolo di acconto.
Al fine di poter quantificare meglio il danno subito occorrerebbe vedere la documentazione in suo possesso.
In vista di ulteriori richieste alla compagnia di assicurazione o azioni legali non è da escludere una visita medico-legale per meglio quantificare il danno non patrimoniale da lei subito.
A disposizione per ulteriori chiarimenti.
Avv. Andrea Cresti.

Avv. Andrea Cresti Avvocato a Sansepolcro

23 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
da ciò che scrive la valutazione effettuata dalla Compagnia di assicurazioni non appare congrua.
Le consiglio vivamente di rivolgersi ad un medico-legale per far redigere una perizia di parte per la valutazione delle lesioni da Lei subite.
Nel frattempo potrà inviare a mezzo di raccomanda una lettera alla compagnia di assicurazioni con la quale dichiara che la somma ricevuta viene trattenuta solo a titolo di acconto sulla maggiore liquidazione.
Successivamente, si rivolga ad un avvocato; dopo aver visionato tutta la documentazione in Suo possesso saprà certamente indicarLe la strada più corretta e veloce per farLe ottenere l'integrale risarcimento per le lesioni subite.
Resto a Sua disposizione per eventuali chiarimenti.
Cordiali saluti
Avv. Michele Fabio Gagliano

Avv. Michele Fabio Gagliano Avvocato a Reggio Calabria

3 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Signor Clemente.
Sarebbe opportuno verificare i giorni di ITT e ITP ed eventuali postumi permanenti che Le sono stati riconosciuti ed effettuare gli opportuni conteggi sulla base del DM attualmente in vigore oppure delle Tabelle di Milano.
Dopo di che potrebbe contestare il conteggio e chiedere una maggiore liquidazione del danno.
Se non raggiunge un accordo potrà poi consultare un proprio medico-legale per le valutazioni del caso ed eventualmente intraprendere una causa, previo invito alla negoziazione.
Distinti saluti.
Avv. Stab. (Abogado) Rossana Delbarba

Anonimo-155490 Avvocato a Brescia

769 Risposte

456 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

In effetti mi pare poco.... chieda di essere mandata a visita presso il medico legale della assicurazione per valutate i postumi della eventuale invalidità permanente ma si faccia assistere da un legale che poi verrà pagato dalla compagnia assicurativa

Avv. Cristian Aureli Avvocato a Bolzano

116 Risposte

398 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Faccia racc. a/r in cui dichiara di accettare la somma offerta in acconto sul maggior danno.
Tenga presente comunque che oggi la normativa è cambiata e che per danni come i suoi richiede che la lesione sia strumentalmente accertata (ciò ai fini del D.B.).
Cordialità.
Avv. Vincenzo Di Giovanna

Studio Legale Avv. Vincenzo Di Giovanna Avvocato a Sciacca

38 Risposte

8 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.mo sig Valentino,
ritengo che nelle cause di risarcimento danni contro le assicurazioni la scelta migliore sia sempre quella di farsi assistere da un legale. A mio modesto avviso la proposta risarcitoria formulata non è soddisfacente. Il mio studio si occupa di pratiche di questo tipo, se vuole mi può contattare per avere tutte le informazioni che necessita.
Cordiali saluti avv Michela Parzani

Studio legale Avv. Parzani Michela Avvocato a Chiari

210 Risposte

198 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Con 70 giorni di prognosi, la somma sembrerebbe effettivamente molto bassa. Tuttavia andrebbe vista la documentazione per capire quanto si potrebbe eventualmente ottenere con un giudizio. Ferma ovviamente l'ipotesi di dover ricorrere anche ad un medico legale.
Eventualmente a disposizione per una tutela gratuita nella controversia.

Avvocato Francesco Patanè Avvocato a Acireale

440 Risposte

653 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio Sig. Valentino,la somma offerta mi appare di certo inadeguata,anche se occorre valutare meglio la documentazione medica per quantificare,eventualmente con l'ausilio di un medico legale,meglio l'ammontare del danno (vi sono medici legali niente affatto esosi,per fortuna).Cordialmente Avv.Alfredo Guarino Napoli

Avv. Alfredo Guarino Avvocato a Napoli

4398 Risposte

1624 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Il consiglio che mi sentirei di darLe, ma ha un costo, sarebbe quello di interpellare un medico legale per determinare se vi sia un'invalidità permanente residua , che l'assicurazione dovrebbe considerare ai fini dell'indennizzo, oltre all'inabilità temporanea totale e/o parziale ed al danno morale.
Saluti cordiali
Avv.Antonio Cesarini.

Avv. Antonio Cesarini Avvocato a Bergamo

1350 Risposte

572 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Avvocati specializzati in Risarcimento danni

Vedere più avvocati specializzati in Risarcimento danni

Altre domande su Risarcimento danni

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 9200

avvocati

domande 18700

domande

Risposte 46050

Risposte