Impiegato comunale non rilascia certificato richiesto

Inviata da rossella. 25 ott 2019

Sono andato al comune per richiedere un certificato i di residenza n carta semplice ma l impiegato si è rifiutato di rilasciarmelo sostenendo che ci vuole una marca da bollo da 16 euro. Mi sono informato e gli altri comuni per il motivo cui mi serve ossia volontaria giurisdizione lo rilasciano in carta semplice. Pisso denunciare l impiegato che si rifiuta pretendendo marca da bollo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

L'esenzione del bollo vige per i certificati richiesti nell'ambito di procedimenti giurisdizionali nelle seguenti materie: 1) procedimento in materia penale; 2) controversie in materia di assicurazioni sociali obbligatorie e assegni familiari; 3) controversie in materia di pensioni diretto o di reversibilità; 4) scioglimento e cessazione degli effetti civili del matrimonio; 5) recupero credito personale dei difensori d'ufficio; 6) adozioni affidamento e tutela minori.
Se il Suo caso rientra in una delle ipotesi sopra indicate l'Amministrazione Comunale non può chiederLe il pagamento del bollo. In caso contrario la richiesta è corretta.
Si rechi nuovamente presso il uffici comunali con una richiesta scritta specificano il motivo per il quale le serve il certificato, in modo tale che non vi siano dubbi.
Avv. Stefania Panzitta

Studio Legale Panzitta Avvocato a Vanzago

157 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

faccia la sua richiesta per iscritto e se insiste sulla necessità della marca da bollo può fare un esposto/segnalazione al dirigente del Comune.

Studio Legale e Tributario Foletto Angelo Avvocato a Vicenza

13 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.ma Sig.ra Rossella, i certificati anagrafici che servono per una causa e quindi anche per procedimenti di volontaria giurisdizione sono coperti da contributo unico unificato come previsto dall'art. 18 D.P.R. 30.05.2002 n. 115 e quindi esenti, come confermato poi dalla Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 24/E 18/04/2016. Per abbreviare i tempi stampi da internet l'art. 18 e la risoluzione (li troverà facilmente, altrimenti mi contatti e Le mando i testi o i links), torni in Comune e parli o con un dirigente dell'Anagrafe o, se il Comune è piccolo, con il Segretario Comunale e vedrà che Le rilasceranno subito il certificato. Se si rifiutano se lo faccia mettere per iscritto e si rivolga ad un avvocato di fiducia. Ma sono certo che con i riferimenti normativi non sarà necessario e Le faranno anche delle scuse.
Cordiali saluti
Avv. Alberto Fazio

Avv. Alberto Fazio Avvocato a Trento

3 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.Le Sig.ra Rossella,invii richiesta a mezzo pec, o brevi manu richiedendo il protocollo di deposito.Cordialmente Studio Amw

Studio Legale e di Consulenza Olivieri & Caputo Avvocato a Cosenza

30 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, l'impiegato comunale ha il dovere di rilasciare il certificato richiesto e quindi con il suo rifiuto incorre sia nelle sanzioni disciplinari che gli potrebbero essere comminate dal Comune o, cosa più grave, nella denuncia all'autorità giudiziaria per rifiuto di atti di Ufficio di cui all'art. 328 c.p.c..
Si faccia mettere eere per iscritto il rifiuto di rilascio dall'impiegato e vada da un Avvocato che provvederà a fare i passi necessari.
Qualora il dipendente comunale si rifiuti di mettere in forma scritta il proprio rifiuto, potrà lei formulare espressa richiesta scritta all'Ufficio Anagrafe e loro, per non incorrere nel reato di cui sopra, hanno l'obbligo di risponderle entro trenta giorni.

Anonimo-176833 Avvocato a Senigallia

18 Risposte

22 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

in realta il certificato è esente bollo se sene fa richiesta per motivi giurisdizionali, se un procedimento è in corso bisogna indicare il numero e il nome del magistrato, se il procedimento deve iniziare la domanda deve indicare le finalità alle quali serve, in ogni caso è meglio farla fare da un legale............

Avvocato Di Lallo Avvocato a Vairano Scalo

1192 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 9250

avvocati

domande 18900

domande

Risposte 46200

Risposte