GARANZIA SENZA SCONTRINO

Inviata da Valerio Altamura. 10 gen 2019 2 Risposte

Buongiorno,
ho acquistato ad Ottobre 2018 le gomme nuove della mia auto, oggi dopo 3 mesi e solo 3.000km mi sono accordo che la parte interna è completamente usurata.
Le ho fatte vedere ad un gommista vicino al mio ufficio e mi ha detto che sono da buttare!!
Ora, non ho lo scontrino di acquisto, come posso rivalermi sul gommista che me le ha vendute e montate? Posso rivalermi sul diritto di garanzia anche se non ho lo scontrino?? Purtroppo avevo pagato in contanti e quindi non ho la tracciabilità della banca.

Grazie
Valerio Altamura

Miglior risposta

gentile Valerio,
la garanzia sussiste solo ed esclusivamente se l'acquisto è comprovato dall'emissione di un documento fiscale che può essere o la ricevuta fiscale o la fattura .
Male hai fatto a buttare lo scontrino che poteva fornire prova dell'acquisto presso quel gommista della merce difettosa.
cordialmente
Avv Francesco Colantonio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sig. Valerio,
Lo scontrino non è una prova d’acquisto: chi compra un oggetto – una televisione, un capo di abbigliamento, un elettrodomestico, un telefonino, un lettore dvd, un’automobile, un divano o qualsiasi altra cosa – ha diritto (a sua scelta) alla sostituzione o alla riparazione del prodotto se, entro due anni dal giorno della vendita, riscontra difetti non imputabili all’uso, ma a un problema di costruzione o produzione: un diritto che, per essere esercitato, non necessita della conservazione dello scontrino.
Anche se il contratto o le condizioni di acquisto firmate dal compratore stabiliscono che, per ottenere la garanzia post vendita è indispensabile esibire lo scontrino; anche se il venditore, a voce, raccomanda al cliente di conservare la ricevuta, la fattura o appunto lo scontrino fiscale poiché, in caso di guasto, senza di esso non è possibile ottenere la riparazione o la sostituzione del prodotto; anche se l’acquirente, in tutta fretta, firma una lunga serie di fogli e non sa se, tra le svariate clausole, è presente qualche limitazione dei suoi diritti di consumatore, in verità, la garanzia spetta per legge e non può essere subordinata ad alcun onere aggiuntivo a carico del cliente oltre a quello di dover dimostrare l’acquisto presso il negozio in questione. Ebbene, secondo la giurisprudenza, detta dimostrazione può essere fornita – in caso di controversia con il venditore – non solo con lo scontrino, ma anche con altri mezzi, sia documentali che orali.
A disposizione per ogni qualsivoglia dubbio o chiarimento, porgo i miei migliori saluti.
Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2019

Logo Studio Legale Zofrea Studio Legale Zofrea

617 Risposte

376 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Diritti del consumatore e garanzia

3 Risposte, Ultima risposta il 22 Agosto 2015

Domanda fondo di garanzia Inps

5 Risposte, Ultima risposta il 30 Marzo 2016

Domanda ALL'INPS per TFR tramite fondo garanzia,

3 Risposte, Ultima risposta il 30 Marzo 2017

Ho firmato senza aver letto

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Marzo 2016

posso girare cambiali senza firmarle..?

1 Risposta, Ultima risposta il 06 Febbraio 2018

Vendita immobile ipotecato senza estinzione del mutuo

1 Risposta, Ultima risposta il 27 Maggio 2017

Inadempienza contrattuale: come agire?

2 Risposte, Ultima risposta il 01 Marzo 2017