fido bancario, c/c cointestato, decreto ingiuntivo , fido bancario

Inviata da luca. 10 feb 2017 0 Risposte  · Decreto ingiuntivo

Buongiorno Sig. Avvocato, avrei un quesito da porle, mio padre circa quattro anni fa si è trovato nelle condizioni di non poter far più fronte al pagamento di alcune finanziarie che aveva acceso poiché subentrati dei problemi è venuto meno il salario mensile, inoltre sia io che mio padre abbiamo un conto corrente bancario, da esso mio padre ha dovuto prelevare tutta la somma del fido che era pari a 5000 euro, circa otto mesi fa mi raggiunge telefonicamente il direttore della banca intimandomi di versare la somma di 10000 e non 5000 (perché vi erano le more e gli interessi da pagare sul predetto fido) perché ero cointestatario del conto e in quel periodo avendo una regolare busta paga poteva rifarsi con un decreto ingiuntivo. Mi sono affidato ad un legale il quale però mi ha detto che se il movimento di danaro fosse in gran parte di mio padre io avrei corso pochi rischi facendo opposizione al decreto ingiuntivo e spiegando al giudice quanto accaduto. La metto a conoscenza che a tutt’oggi il direttore non si è fatto più vivo, e che circa quattro mesi fa mio padre ha iniziato a percepire una pensione pari a 2200 euro la quale è già gravata da due decreti ingiuntivi da parte del Tribunale per onorare gli altri debiti, allo stato attuale percepisce 1400 euro. Vorrei sapere se la banca oggi o domani può ancora crearmi dei problemi con un decreto ingiuntivo, oppure andranno da mio padre visto che al momento percepisce una pensione se pur già intaccata da detti decreti!? Vorrei capire meglio cosa può realmente accadere anche se il legale a cui mi sono affidato è lo stesso di mio padre, non vorrei che mi stesse tenendo tranquillo e poi successivamente mi ritrovo con un decreto ingiuntivo senza che io non abbia quasi mai movimentato danaro. Tengo a precisare che da quel conto ho effettuato si dei movimenti, ma solo per un breve periodo nel quale mio padre era impossibilitato nel prelevare. Allo stato attuale io posso uscire fuori da qual conto senza avere rischi? Cosa è possibile fare? A cosa vado davvero incontro? Quali sono i rischi? E inoltre è mai possibile che su 5000 mila euro dopo 5 6 anno me ne richiedono 10.000? Ringraziandola anticipatamente, spero mi darete una risposta positiva circa la situazione.

Domande simili:

Vedi tutte le domande
È possibili uscire da un c/c bancario contestato sotto fido?

1 Risposta, Ultima risposta il 19 Febbraio 2017

Fido bancario di 20.000 euro e interessi di 1.000 ogni 3 mesi!

3 Risposte, Ultima risposta il 26 Maggio 2015

eredità conto bancario nonna

2 Risposte, Ultima risposta il 02 Gennaio 2018

Titoli bancari

3 Risposte, Ultima risposta il 03 Aprile 2019

mancata emissione dfecreto ingiuntivo

4 Risposte, Ultima risposta il 23 Maggio 2018

Conto Cointestato di mio padre con mia sorella

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Giugno 2018

Mutuo cointestato

4 Risposte, Ultima risposta il 06 Febbraio 2018

Eredità prelievo soldi conto cointestato de cuius

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Luglio 2016

Urge consiglio da esperto in buoni fruttiferi

2 Risposte, Ultima risposta il 05 Marzo 2017

prestito non restituito o in parte

5 Risposte, Ultima risposta il 30 Maggio 2017