Conto cointestato con coniuge defunto

Inviata da Maria. 14 mar 2019 4 Risposte

Cointestataria con conto di mio marito....con insistenza di lui al avvicinarsi di una dipartita lui mi fece aprire un conto in un altra banca a nome mio x tutelarli da suoi 2 figli del primo matrimonio. Ora che lui è deceduto loro chiedono la restituzione delle somme . Possono farlo? Ma io figli si fanno vivi solo alla morte dei genitori? È non mai prima

marito , matrimonio

Miglior risposta

Se non c'è testamento, i figli del primo matrimoni non ci dovrebbero entrare................. Però la situazione va analizzata

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

gentile sig.ra maria ,
purtroppo, non è possibile fornire una risposta certa alla fattispecie proposta in quanto .
è necessario espletare un distinguo tra le due vicende che possono verificarsi del decesso di un soggetto ovvero la successione legittima e quella testamentaria.
La legittima si realizza senza che via sia testamento, in quella testamentaria valgono in maniera assoluta le volontà del de cuis ; pertanto solo nella successione testamentaria il figlio nato dal primo matrimonio potrebbe divenire erede del coniuge del proprio genitore.
Bisogna valutare bene la fattispecie proposta , pertanto le consiglio di rivolgersi ad un collega o presso uno studio notarile che studiando i documenti sapranno definire con assoluta certezza la vicenda.
cordialmente
avv Francesco Colantonio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

IERI 21:46

Logo Avv. Francesco Colantonio Avv. Francesco Colantonio

251 Risposte

174 voti positivi

Gentile signora Maria,
si, i figli possono chiedere la loro parte ai sensi dell'art 737 cod.civ.. I figli e i loro discendenti ed il coniuge che concorcorrono alla successione devono conferire ai coeredi tutto ciò che hanno ricevuto dal defunto per donazione direttamente o indirettamente salvo che il coniuge non li abbia dispensati ma in questo caso la dispensa della collazione non produce effetto se non nei limiti della quota disponibile .
Sono a disposizione per ogni necessario chiarimento
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

IERI 21:43

Logo Avv. Emanuela Pesce Avv. Emanuela Pesce

255 Risposte

61 voti positivi

Gentile signora Maria,si deve considerare che vi è la presunzione,peraltro superabile,che in un conto cointestato le somme debbano ripartirsi in modo eguale fra i cointestatari,specialmente se frutto della comunione dei beni fra coniugi;le somme trasferite sul suo conto dovrebbero ritenersi nella misura della metà di Suo marito,che avrebbe compiuto ,per tale quota,una donazione,se non vi sono altre ragioni sostenibili.Solo su tale importo potrebbero esservi se del caso pretese degli altri eredi aventi diritto alla legittima.Cordialmente avv.Alfredo Guarino Napoli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 MAR 2019

Logo Avv. Alfredo Guarino Avv. Alfredo Guarino

2802 Risposte

708 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Movimentazione conto corrente defunto

4 Risposte, Ultima risposta il 26 Luglio 2016

Eredità prelievo soldi conto cointestato de cuius

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Luglio 2016

eredità conto bancario nonna

2 Risposte, Ultima risposta il 02 Gennaio 2018

Eredità spartizione quote figli e coniuge

3 Risposte, Ultima risposta il 20 Febbraio 2018

Eredità divisa: come funziona?

5 Risposte, Ultima risposta il 30 Giugno 2015

Testamento ed eredi

2 Risposte, Ultima risposta il 23 Novembre 2017

Testamento ed eredità

1 Risposta, Ultima risposta il 20 Febbraio 2018

Eredità e risparmi

8 Risposte, Ultima risposta il 28 Giugno 2018