Co-proprietà di casa e separazione

Inviata da Massimo. 5 ago 2016 4 Risposte  · Diritto immobiliare

Buongiorno e grazie! Posseggo al 50% una casa, il restante 50% è della mia ex. Non eravamo sposati, ma con figli minori. Al momento della separazione ho continuato a pagare il mutuo al 100%, avendo accettato questo per poter avere l'uso esclusivo della casa, e comunque per la disoccupazione di lei. Nell'accordo per la separazione ho firmato dall'avvocato un compromesso per l'acquisto del 50% della mia ex, per una certa cifra totale, versando un congruo acconto. Il saldo alla fine del mutuo allora attivo con la banca. Adesso, dopo 10 anni dalla separazione, è terminato il mutuo per l'acquisto della casa, pagato da me interamente così come i lavori di ristrutturazione, i figli sono maggiorenni e dovrei completare l'acquisto del mio 50%. Quel che trovo incredibile è che, pur avendo pagato interamente la casa, debba adesso reindebitarmi per comprare la mia parte, con tanto di aumento ISTAT. Sarebbe possibile, adesso, chiedere una modifica della cifra totale di acquisto? La cifra deve seguire qualche parametro minimo di legge? E se invece rompessi il compromesso, lasciando la caparra ed il 50% alla mia ex, lei che potrebbe pretendere da me per legge, relativamente alla sua parte? Dopo 10 anni di uso esclusivo (anche i figli hanno da 10 anni residenza con me) posso accampare qualche diritto in più sulla casa?

mutuo

Miglior risposta

Per una risposta compiuta è necessario esaminare tutta la documentazione.
Saluti cordiali
Avv. Sandra Macis
Cagliari

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno
nisognerebbe vedere tutta la documentazione per dare un parere esaustivo perché si tratta un vero accordo di separazione il mio studio si occupa di questo resto a sua disposizione per ogni chiarimento.
Distinti saluti
Avv.Giovanna Oriani

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2016

Logo Avv. Giovanna Oriani Avv. Giovanna Oriani

756 Risposte

327 voti positivi

A mio parere sarà difficile ottenere ciò che Lei desidererebbe, poiché non sono ravvisabili i presupposti per chiedere l'annullamento o la rescissione o la risoluzione degli accordi già formalizzati.
avv. Marco Rigoni

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

9 AGO 2016

Logo Studio Avvocato Marco  Rigoni Studio Avvocato Marco Rigoni

236 Risposte

49 voti positivi

Andrebbe vista la documentazione per un parere più approfondito. In ogni caso io non parlerei di compromesso, ma probabilmente di un vero e proprio accordo di separazione. Pertanto il caso è difficile da spiegare tramite questo mezzo.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2016

Logo Avvocato Francesco Patanè Avvocato Francesco Patanè

440 Risposte

587 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Separazione senza figli. A chi va la casa di proprietà di mio padre?

13 Risposte, Ultima risposta il 20 Novembre 2016

Rientro nella casa di proprietà dopo la separazione con figli

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Settembre 2016

assegnazione casa di proprieta del marito in separazione di beni

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Maggio 2018

Separazione: proprietà immobile

5 Risposte, Ultima risposta il 18 Ottobre 2016

Quale diritto sulla casa di proprietà al 50%?

6 Risposte, Ultima risposta il 19 Agosto 2015

figlio minore casa di proprietà - Fine convivenze

4 Risposte, Ultima risposta il 20 Marzo 2018

Casa di proprietà del padre di lui

7 Risposte, Ultima risposta il 09 Maggio 2016

Ristrutturazione casa non di mia proprietà

2 Risposte, Ultima risposta il 04 Ottobre 2016

Allontanamento dalla casa di mia proprietà

11 Risposte, Ultima risposta il 02 Febbraio 2016