Non puoi recarti in nessuno studio?
Trova un avvocato online
Accesso Avvocati Registra il tuo studio gratis

CASA CONIUGALE, EX MOGLIE INCINTA..

Inviata da FILIPPO. 26 giu 2018 6 Risposte

SALVE, RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LA RISPOSTA CHE SPERO DI RIVECERE. SONO UN UOMO, SEPARATO UN ANNO FA CONSENSUALMENTE. LA CASA (COINTESTATA) è ANDATA ALLA MIA EX MOGLIE. ABBIAMO 3 FIGLI. I BAMBINI STANNO CON ME 13GG, PAGO IL MANTENIMENTO PER LORO, LEI E METà MUTUO. ADESSO VORREI FARE LA RICHIESTA DI DIVORZIO.
IL MIO DUBBIO E' QUESTO: VISTO CHE LEI ADESSO CONVIVE DA QUASI DUE ANNI, ED è INCINTA DI QUESTA PERSONA, OLTRE A PERDERE IL MANTENIMENTO (SUO) PUò ANCHE PERDERE IL DIRITTO ALLA CASA VISTO CHE ARRIVERà UN FIGLIO CHE NON SARà "NOSTRO" E CHE ABITERà NELLA CASA CHE è ANCHE DI MIA PROPRIETà? VORREI CHIEDERE AL GIUDICE DI POTER ANCHE AVERE MODO DI TENERE I BAMBINI 15GG CONTRO I 15GG DI LEI...PUò AIUTARE QUESTO A VEDERLI DI PIù ED A ALLEGGERIRE LA MIA POSIZIONE DI "CONTRIBUENTE" ALLA NUOVA FAMIGLIA?
PENSAVO ANCHE DI CHIEDERE DI VENDERE CASA..VISTO CHE C'è UN MUTUO..CI SARANNO 4 BAMBINI "EREDI"..E CREDO FORSE SIA GIUSTO CHE OGNUNO POSSA RIFARSI UNA SUA VITA, SCIOGLIENDO ANCHE UN LEGAME CHE PORTERà IN FUTURO SOLO A NUOVI DISSAPORI. POSSO FARE RICHIESTA ANCHE SE LA MIA EX NON VOLESSE? UN SALUTO...E GRAZIE...

Miglior risposta

In base all’art. 337-sexies del c.c. “il godimento della casa familiare è attribuito tenendo prioritariamente conto dell'interesse dei figli. Dell'assegnazione il giudice tiene conto nella regolazione dei rapporti economici tra i genitori, considerato l'eventuale titolo di proprietà. Il diritto al godimento della casa familiare viene meno nel caso che l'assegnatario non abiti o cessi di abitare stabilmente nella casa familiare o conviva more uxorio o contragga nuovo matrimonio”.
Il contenuto di tale disposizione normativa è stato, tuttavia, oggetto di rivalutazione ad opera sia della giurisprudenza di merito che della Suprema Corte, la quale ha stabilito che “l'assegnazione della casa familiare e la cessazione della stessa è stata sempre subordinata nella prassi a una valutazione, ad opera del giudice, di rispondenza agli interessi della prole”. Di conseguenza, l'assegnazione della casa coniugale non viene meno di diritto al verificarsi dei predetti eventi ma la decadenza dalla stessa va necessariamente subordinata a un giudizio di conformità all'interesse dei minori. La Cassazione è addirittura arrivata a ritenere, con sentenza numero 23786/2004, che vietare in assoluto alla ex moglie di convivere con il nuovo compagno nella casa assegnatale in sede di separazione comporterebbe "un' illegittima restrizione della sua libertà personale".
Ne deriva che non è possibile impedire l'instaurarsi di una convivenza more uxorio all'interno della casa coniugale cointestata e assegnata alla moglie, in quanto la tutela dell’interesse dei figli (in questo caso 3 minorenni) risulta prevalente, ma è sempre possibile rivolgersi al Tribunale esponendo questa rilevante modifica e chiedendo, naturalmente, una revisione degli obblighi contributivi posti a carico del coniuge.
Per quanto attiene alla possibilità di sciogliere la comunione insistente sulla casa coniugale, si ritiene ammissibile una tale domanda introdotta mediante ricorso per divorzio, anche se alcuni Tribunali sostengono che sia necessario un separato giudizio per tale richiesta.
Restando a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento porgo cordiali saluti.
Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

La risposta alla domanda è molto articolata e richiedere maggiori informazioni. Ad esempio i bambini che età hanno? lei versa assegno di mantenimento anche al coniuge? Il nuovo compagno di sua moglie o sua moglie possiedono altri immobili?
Le consiglio di fissare un appuntamento al fine di verificare tutte le variabili e valutare la posizione, le difese che possono essere assunte e le domande che possono proporsi in giudizio.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 LUG 2018

Logo Studio Legale Puglia Avv. Gaetano Studio Legale Puglia Avv. Gaetano

1038 Risposte

1310 voti positivi

Gent.le Sig Filippo con la richiesta di divorzio Lei puo' richiedere una diminuzione dell' assegno di mantenimento cosiderando che la sua situazione economica è peggiorata .. per quanto riguarda la casa coniugale i la questione va approfondita .. considerando il fatto che la sua ex ora convive con un nuovo compagno ... se ha bisogno di informazioni non esiti a contattarmi Cordiali saluti Avv.Anna Maria Casadei

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Anonimo

signor Filippo,
Con la causa di divorzio ha possibilità di poter ottenere dal Giudice una diminuzione del mantenimento. in ordine all'assegnazione della casa , concordo col collega che da quanto lei descrive pare non sussistano i requisiti affinchè possa essere adottato un provvedimento a ella favorevole.
Il mio consiglio è di consultare un legale di fiducia e se nel caso non l'avesse di reperirne uno e trattare molto bene la fattispecie proposta.
Cordialmente
avv Francesco Colantonio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Logo Avv. Francesco Colantonio Avv. Francesco Colantonio

338 Risposte

233 voti positivi

Egregio signor Filippo,
Con la richiesta di divorzio se Lei ha mutato in peggio le condizioni puo' chiedere la diminuzione del mantenimento. Per l'assegnazione della casa dalla sua descrizione non ci sono i requisiti per un diverso provvedimento.
Per la vendita, solo d'accordo con l'altra comproprietaria
Sono a disposizione per ogni chiarimento
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Logo Avv. Emanuela Pesce Avv. Emanuela Pesce

334 Risposte

86 voti positivi

La risposta è articolata e richiede un colloquio approfondito
Resto a disposizione ove lo ritenesse opportuno
Avv. Marco Rigoni

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2018

Logo Studio Avvocato Marco  Rigoni Studio Avvocato Marco Rigoni

236 Risposte

56 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
La mia ex moglie ha l'assegnazione della casa coniugale e l'affitta

8 Risposte, Ultima risposta il 19 Agosto 2015

Spese casa coniugale appartamento di proprietà ex suocera

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Gennaio 2017

Casa della ex moglie

13 Risposte, Ultima risposta il 26 Marzo 2019

Pagamento del mutuo di casa assegnata ad ex moglie

3 Risposte, Ultima risposta il 09 Luglio 2016

Casa coniugale e seconda casa

5 Risposte, Ultima risposta il 18 Novembre 2017

Assegnazione casa coniugale e nuova unione dell'ex coniuge

5 Risposte, Ultima risposta il 13 Febbraio 2017

Casa coniugale adibita a studio

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Marzo 2017

Vendere casa coniugale

10 Risposte, Ultima risposta il 22 Marzo 2016