atti osceni in luogo pubblico

Inviata da mattia. 14 mag 2019 2 Risposte

Salve una domanda: la mia ragazza mi ha masturbato in pubblico in una piazza deserta e buia mentre eravamo soli e in intimità.
Sono sicuro del fatto che non vi era nessuno in giro ed ero convintissimo di essere solo con la mia fidanzata.
Ho paura di rispondere del reato di atti osceni.
Qualcuno può aiutarmi?
Mi sapete dire cosa rischio?
Grazie

Miglior risposta

Egregio Sig. Mattia,
Il Decreto Legislativo 15 gennaio 2016, n. 8 ha depenalizzato il reato in questione.
La giurisprudenza ritiene che l’offesa al pudore sia strettamente legata al requisito della pubblicità degli atti osceni, che si deve intendere come la possibile percezione degli stessi da parte di un numero indeterminato di persone.
Secondo la giurisprudenza, gli atti osceni sono quelli relativi alla sfera della sessualità e che hanno lo scopo di richiamarne gli aspetti più scabrosi.
In seguito alla depenalizzazione della quale si è scritto sopra, il compimento di atti osceni in luogo pubblico è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da cinquemila a trentamila euro.
Questo significa che la persona colta nel compimento di un atto indecente o scandaloso non rischia il carcere, ma di pagare una sanzione economica molto salata.
Gli atti osceni in luogo pubblico costituiscono ancora reato se commessi in luoghi particolari.
Se il fatto è commesso in luoghi di solito frequentati da minori o nelle immediate vicinanze, e ne deriva il pericolo che essi assistano.
In questa circostanza, si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi.
Gli atti osceni, dunque, rientrano nell’alveo dell’illecito penale, quando c’è il rischio che all’atto possa assistere un minorenne.
La legge non dice che il reato si integra se un minore di diciotto anni assiste, ma anche se c’è il pericolo che possa accadere.
Resto a Sua completa disposizione per ogni qualsivoglia ulteriore dubbio o chiarimento.
Cordialità,

Avv. Francesco Zofrea

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
la condotta di atti osceni in luogo pubblico é reato solo se posto in essere nelle adiacenze di luoghi frequentati da minori o se vi è il pericolo che partecipino minori alla visione degli atti osceni.
Pertanto dal punto di vista penale non mi preoccuperei.
Nel suo caso si porrebbe il problema dell'illecito amministrativo sanzionato con una pena pecuniaria da euro 5000 a 30000.
Cordiali saluti
Avv. Matteo Gigliosi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2019

Logo Avv. Matteo Gigliosi Avv. Matteo Gigliosi

77 Risposte

74 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Falsità in testamento pubblico

2 Risposte, Ultima risposta 20 Maggio 2019

Parte offesa chiamata a testimoniare

4 Risposte, Ultima risposta il 21 Marzo 2019