Non puoi recarti in nessuno studio?
Trova un avvocato online
Accesso Avvocati Registra il tuo studio gratis

Appartamento avuto in eredità

Inviata da Nunzia. 9 ott 2019 8 Risposte

Mia madre è deceduta ha lasciato un appartamento e dopo la successione ereditaria l’appartamento è diviso così: 30% 1 fratello 30% 2 fratello 40% io( perché 10 anni fa acquistai un 10% dalla mia sorellastra) perché mio padre aveva una figlia avuta dalla prima moglie. Papà è mamma sono entrambi deceduti. Da premettere che in questa casa io ci abito , sono residente. La mia domanda è: vorrei liquidare i miei fratelli ma loro non vogliono come posso fare? Perché rimanendo così io sono proprietaria solo al 40 %. Come posso uscire da questa situazione di stallo? Grazie anticipatamente.

Miglior risposta

Può evitare giudizio seguendo ottimo parere legale.. converrà anche ai fratelli. Pur trattandosi di lavoro forense c.d. stragiudiziale, esso ha delle responsabilità e presuppone un giusto compenso.
Quello on line è solo un pre-contatto tra vari avvocati che leggano suo post, poi ritengo debba orientarsi verso uno. Se riterrà mi contatterà
avvocato Marco Mazzi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, qualora gli ulteriori eredi non volessero dividere volontariamente l'eredità è possibile promuovere il giudizio di divisione. Nel corso del giudizio è probabile che venga nominato un perito che effettuerà la stima dell'asse ereditario. Se l'immobile è indivisibile è possibile che venga assegnato a lei in quanto comproprietario con una quota maggiore (Cassazione n. 24053/08); ciò implica che dovrà liquidare gli ulteriori eredi. Qualora nessuno ne chiedesse l'attribuzione si procederà alla vendita (art. 720 cc).
avv. Diego Perini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2019

Logo Studio Legale Diego Perini Studio Legale Diego Perini

29 Risposte

9 voti positivi

Buongiorno sig.ra Nunzia,
seppur vero che i Suoi fratelli non sono obbligati a venderle la loro quota di proprietà, qualora l'immobile non sia comodamente divisibile, potrà far ricorso al Giudice e chiedere che vengano comprese nella Sua quota quelle dei suoi fratelli, previa determinazione del loro valore a mezzo consulenza tecnica.
Saluti
Avv. Graziella Demuro

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2019

Logo Avvocato Graziella Demuro Avvocato Graziella Demuro

1 Risposta

Gentile Sig.ra
quando sono presenti più coeredi gli stessi possono domandare la divisione dei beni ereditati (art. 713 c.c). Se, però, nell’eredità vi sono beni non comodamente divisibili, come ad esempio un immobile, secondo quanto stabilito nell’art. 720 c.c., che regola la divisione degli immobili facenti parti dell’eredità, essi devono preferibilmente essere compresi per intero, con addebito dell’eccedenza, nella porzione di uno dei coeredi aventi diritto alla quota maggiore, o anche nelle porzioni di più coeredi se questi ne chiedono congiuntamente l’attribuzione. Se nessuno dei coeredi fa richiesta di attribuzione dell’intero, si procede con la vendita all’incanto dell’immobile e la divisione del ricavato in parti uguali.
Nel caso esposto, pertanto, l’erede che vuole liquidare la porzione di eredità di un immobile ricevuto per successione, può proporre nei confronti di tutti i coeredi la domanda di divisione ereditaria ai sensi dell’art. 784 c.p.c.
cordiali saluti
Avv.Elisabetta Sarcina

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2019

Logo Avv. Elisabetta Sarcina Avv. Elisabetta Sarcina

5 Risposte

Buonasera, trattandosi da quanto ho capito, di un immobile indivisibile lei ha diritto ad ottenere lo scioglimento della comunione, che nel caso di specie sarà possibile, visto il disaccordo, ottenere solo con la vendita del bene stesso. Essendo una comunista ha la prelazione rispetto a terzi, che consiste nel fatto che potrà diventare proprietaria dell'intero attraverso il versamento in favore degli altri comunisti del valore delle loro quote.
Cordiali saluti,
Avv. Rosa Libasci.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2019

Logo Studio Legale Avv. Rosa Libasci Studio Legale Avv. Rosa Libasci

9 Risposte

1 voto positivo

Buongiorno,
può far valutare l’immobile e fare un’offerta. Prima in mediazione ed eventualmente un’offerta reale.
Cordialmente
Avv Lorenza Marchesi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2019

Logo Avv. Lorenza Marchesi Avv. Lorenza Marchesi

18 Risposte

8 voti positivi

Buongiorno,
provi ad invitarli alla negoziazione assistita presso un legale di fiducia.
Cordiali saluti
Avv Jacopo Pepi, Firenze

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2019

Logo Studio Avvocati Pepi Studio Avvocati Pepi

361 Risposte

336 voti positivi

Buongiorno signora,
può semplicemente proporre una Domanda di Mediazione per trovare un accordo con i suopi fratelli. Procedura semplice e poco onerosa. Diversamente può chiedere la divisione giudiziale per farsi attribuire la quota.
Avv. Stefania Comini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2019

Logo Stefania Comini Stefania Comini

22 Risposte

5 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Diritti e doveri su un appartamento avuto in eredità da mio padre

5 Risposte, Ultima risposta il 19 Novembre 2019

Eredità appartamento

7 Risposte, Ultima risposta il 06 Settembre 2016

Vendere1\4di ereditá di un appartamento

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Settembre 2016

Comprare le quote di un appartamento

2 Risposte, Ultima risposta il 17 Giugno 2017

Vendita appartamento ma il fratello si oppone

4 Risposte, Ultima risposta il 29 Ottobre 2019

Quota legittima eredità

2 Risposte, Ultima risposta il 18 Novembre 2016

eredita` e divorzio casa coniugale nonni e nipoti

6 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2019

Parere per eredità-successione-scioglimento-comunione

7 Risposte, Ultima risposta il 04 Agosto 2014