Affitti commerciali covid 19

Inviata da Beatrice. 28 mag 2020

Salve, io sono titolare di un asilo nido chiuso, causa emergenza covid19, ormai da marzo. Volevo sapere come funziona per il pagamento dell'affitto del locale, in quanto non avendo entrate ed essendo una nuova apertura non ho potuto pagare. Inizialmente il proprietario si è mostrato comprensivo e credevo mi avesse aspettato fino a che non mi fosse arrivato qualche aiuto. Invece ora ha iniziato a pretendere i pagamenti, dandomi tempo fino a giugno. Io sapevo che non può farmo lo sfratto, poiché il mancato pagamento è dovuto all'emergenza in atto. Come dovrei muovermi? e cosa posso avere in mio favore?grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Beatrice,
concordo con i Colleghi che mi hanno preceduto quando sostengono che la questione sia dibattuta in dottrina e che manchino, al momento, significative pronunce di Giudici.
Tuttavia, l'art. 1464 c.c. le consente di ottenere una riduzione del canone proporzionale al mancato godimento dell'immobile (ricalcando la norma, sostanzialmente, la prestazione del locatore, che consiste nel farle godere l'immobile, è diventata parzialmente impossibile facendo nascere in capo a lei il diritto a una riduzione del canone). Ora, poiché il godimento dell'immobile è stato impedito totalmente da metà marzo a metà maggio, ritengo che Lei, con l'aiuto di un legale che saprà certo formulare correttamente la richiesta, possa pretendere una riduzione se non un azzeramento del canone.
A disposizione per ogni chiarimento
Cordialità
Avv. Duilio Cuoci (Viareggio)

Avvocato Duilio Cuoci Avvocato a Viareggio

57 Risposte

174 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.ma sig.ra Beatrice,
la questione è molto dibattuta in dottrina, e ancora non ci sono chiarimenti da parte della giurisprudenza. Ritengo che non possa ottenere una esenzione dal pagamento per i mesi di chiusura, ma eventualmente una riduzione del canone. Pertanto le consiglio di concordare con il proprietario una riduzione del canone; e se ciò non le venisse concesso, la invito a pagare ugualmente una somma mensile, così da poter far valere in giudizio il diritto ad una riduzione, senza risultare inadempiente. Le consiglio comunque di rivolgersi ad un avvocato per non rischiare una risoluzione del contratto.
Cordiali saluti

Studio Legale Politi Avvocato a Pietrasanta

68 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Signora,
sia il Decreto Cura Italia che quello Rilancio prevedono delle agevolazioni relativamente ai rapporti di locazione ad uso non abitativo e sono state altresì pronunciate due recentissime ed interessanti sentenze dai giudici del Tribunale di Venezia che prevedono la possibilità per i titolari di attività commerciali i cui negozi sono rimasti chiusi a causa dell'emergenza per Covid-19 di non pagare il canone di locazione. Ovviamente, il contenuto delle stesse andrebbe approfondito al fine di verificare se è applicabile al Suo caso. Confermo che le procedure di sfratto sono sospese fino al 30 Giugno. Lo evidenzi al proprietario e tenti un accordo ragionevole per entrambi.
Resto a disposizione se necessita di assistenza legale.

Distinti Saluti
Avv. Paola Cipriani

Avv. Paola Cipriani Avvocato a Milano

108 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Sig.ra Beatrice,
la situazione emergenziale che si è creata rappresenta un presupposto valido per escludere il debitore dal versamento del canone di locazione, circostanza peraltro prevista dall'art. 1218 c.c..
Così si è espresso anche ultimamente il Tribunale di Venezia.
Inoltre, come da Lei ricordato, sono stati sospesi gli sfratti fino al 1° di settembre.

Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo

Studio Legale Casaburo Avv. Fabio Casaburo Avvocato a Torino

172 Risposte

43 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

salve io consiglio di intraprendere un procedimento di mediazione.a disposizione se vuole chiarimenti

Avv. Roberta Rossetto Avvocato a Pisa

65 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Esponi il tuo caso ai nostri avvocati

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento legale in 48h.

50 QANDA_form_question_details_hint

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. QANDA_form_public_description2_lbl

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle consulenza non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

QANDA_form_send_feedback_ttl

QANDA_form_send_feedback_lbl

QANDA_form_question_already_exists_ttl

QANDA_form_question_already_exists_txt

avvocati 8900

avvocati

domande 13000

domande

Risposte 43300

Risposte