Come funziona il pignoramento?

Con questo termine viene indicata l'espropriazione forzata dei beni del debitore con l'obiettivo di recuperare il credito per mancato pagamento.

25 nov 2015 Attualità - Tempo di lettura: min.

avvocati

In caso di insolvenza da parte del debitore verso un istituto di credito o finanziario è probabile che venga richiesto ed eseguito un pignoramento. Di cosa si tratta? Quali sono le soluzioni possibili?

Se abbiamo richiesto un finanziamento ma siamo in ritardo con il pagamento delle rate, la banca potrebbe voler recuperare il denaro. In questo caso ha diversi strumenti per poter dare l'avviso al debitore. Innanzitutto può utilizzare il cosiddetto decreto ingiuntivo, con cui impone il pagamento entro 40 giorni. Se il debitore ignora l'avviso può usare il precetto, dando al cliente 10 giorni in più, richiedendo la somma con in aggiunta gli interessi e le spese legali.

L'espropriazione forzata

Se il decreto ingiuntivo e il precetto vengono ignorati dal debitore, la banca può richiedere dunque il pignoramento. Con questo termine viene indicata l'espropriazione forzata dei beni del debitore con l'obiettivo di recuperare il credito per mancato pagamento (insolvenza).

Il pignoramento può essere:

  • Immobiliare: in caso di possesso di beni immobili questi possono essere venduti all'asta per ripagare il creditore.
  • Mobiliare: possono essere pignorate tutti i beni contenuti nell'immobile del debitore, eccetto alcuni beni di prima necessità.
  • Presso terzi: vengono congelati i crediti che il debitore ha presso terzi, ad esempio stipendio e pensione.

Le soluzioni

Esistono diverse soluzioni per bloccare o evitare il pignoramento. Fra queste troviamo:

  • Conversione del pagamento: prima che avvenga l'asta giudiziaria il debitore può sostituire il pignoramento dei beni con una somma di denaro (almeno un quinto della somma totale).
  • Irregolarità del contratto: Se vengono rilevate alcune irregolarità nel contratto come il tasso di usura o l'anatocismo (il pagamento di interessi su interessi già pagati), l'espropriazione forzata può essere sospesa.

Se vuoi saperne di più puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in tema di pignoramento.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su studilegali.com/proteccion_datos

Articoli correlati