Autovelox sul lato sbagliato? La multa è illegittima

Breve articolo di approfondimento dell'ordinanza n. 23726 del 2018, con la quale la Corte di Cassazione ha statuito un interessante principio in materia di autovelox

9 ott 2018 Ricorsi - Tempo di lettura: min.

Palermo (Città) Palermo

6 Raccomandazioni

E' illegittimo il verbale emesso per violazione dei limiti di velocità qualora quest'ultima sia stata rilevata attraverso un impianto di controllo automatico collocato su un lato della carreggiata differente a quello previsto dal decreto prefettizio che ne ha autorizzato l'installazione: è questo, in sintesi, il principio di diritto statuito con l'ordinanza n. 23726 dell'1 ottobre 2018, con la quale la Corte di cassazione ha risolto una questione di particolare attualità in senso favorevole agli automobilisti.

Nel caso di specie, il Comune di Macchia d'Isernia aveva emesso, nei confronti di una società, un verbale per violazione dell'art. 142 del Codice della strada, contestando il superamento dei limiti previsti per quel determinato tratto di strada. La società presentava ricorso innanzi la competente Autorità, ottenendo l'annullamento del provvedimento sanzionatorio in quanto l'accertamento era stato effettuato tramite autovelox posizionato sul lato opposto della carreggiata, rispetto a quello specificamente individuato tramite provvedimento prefettizio.

La sentenza del giudice di merito, confermata anche in secondo grado, veniva impugnata dall'Ente locale dinnanzi la Corte di Cassazione la quale, con la richiamata ordinanza, ha statuito espressamente che "qualora il decreto prefettizio abbia previsto la legittima installazione lungo un solo senso di marcia … ed, invece, l'accertamento sia stato effettuato mediante la rilevazione di un autovelox posizionato sul contrapposto senso di marcia, ne consegue che – difettando a monte l'adozione di uno specifico provvedimento autorizzativo – il relativo verbale di contestazione differita della violazione di cui all'art. 142 C.d.S., debba ritenersi affetto da "illegittimità derivata".

In altri termini, l'installazione di un autovelox può avvenire soltanto nel rispetto delle modalità previste tramite il correlato provvedimento amministrativo di autorizzazione, il cui contenuto è da considerarsi inderogabile pena l'illegittimità di qualsivoglia sanzione erogata a carico degli automobilisti.

Restiamo come sempre a disposizione per ogni ulteriore delucidazione.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su studilegali.com/proteccion_datos

Articoli correlati