Tenuità del fatto (art.131-bis c.p.) - spese legali

Inviata da Stefano. 18 nov 2016 0 Risposte

Buongiorno,
ho sporto querela per minacce (art.612 c.p.).
In primo grado l'imputato è stato assolto dal Giudice di Pace per tenuità del fatto (art.131-bis c.p.). Tale formula era stata richiesta dalla difesa in subordine all'assoluzione perchè il fatto non costituisce reato.
Può l'imputato ricorrere in appello per avere un'assoluzione "piena"?
Il dispositivo riporta "spese processuali come per legge" e "spese di procedimento come per legge", cosa significa?
Se la sentenza diventasse definitiva in questi termini può l'imputato pretendere da me le spese da lui sostenute per il suo avvocato? Posso io pretendere da lui il rimborso per il mio avvocato?
Ringrazio.

Argomenti simili

0 Risposte

Domande simili: Vedi tutte le domande