sono straniera sto soffrendo con mio marito

Inviata da hanane afioune. 19 apr 2017 10 Risposte

Siamo marocchini abbiamo 3 figlie litigamo sempre me dice le parolace e un uomo avaro sto soffrendo psicologicamente mi ha preso i mie documenti anche quando andavamo al Marocco ho paura sno da sola in questo paese no so ne anche parlare la lingua bene no so le regole del divorzio in questo paese no so dove devo andare per favore aiutati me non supporto piu

Argomenti simili

10 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongiorno
    Si dovrebbe rivolgere immediatamente ad un avvocato della sua zona .Resto a sua disposizione per ogni chiarimento .Se ha la residenza italiana il divorzio si dovrebbe applicare secondo la legge italiana

    Pubblicato il 20 Aprile 2017

    Logo Avv. Giovanna Oriani

    649 Risposte

    246 Valutazioni positive

Spiega il tuo caso ai nostri avvocati

Qual è la tua domanda? Avvocati esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come vuoi inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli avvocati della tua zona
    Per selezionare gli avvocati più adatti
    • 7700 Avvocati a tua disposizione
    • 6400 Domande inviate
    • 21950 Risposte inviate
    • Gentile Signora
      la legge italiana Le offre strumenti di tutela quali, prima di tutto, la separazione e solo in seguito il divorzio in quanto la separazione in Italia è passaggio obbligatorio mentre in altri paesi quali ad esempio il suo è possibile ricorrere immediatamente al divorzio.

      Pubblicato il 24 Aprile 2017

      Logo Avv. Sara Bertani

      17 Risposte

      6 Valutazioni positive

    • Sign.ra Hanane,
      deve rivolgersi subito ad un avvocato che potrà darle consulenza in merito all'iter da seguire, a seconda delle situazioni è possibile chiedere l'allontanamento di suo marito, se vi sono gli estremi, e soprattutto procedere ad una separazione e far decorrere da lì, i termini per un eventuale divorzio. Ovviamente tutto a tutela dei suoi figli.
      Per qualsiasi informazione ci contatti.
      Cordiali Saluti.
      Avv. Anna Realmuto KMlegalnet

      Pubblicato il 21 Aprile 2017

      Logo KMLegalNet

      102 Risposte

      314 Valutazioni positive

    • Salve. concordo con i colleghi che mi hanno preceduto. Si rivolga ad un legale della sua zona per procedere con la separazione. Ritengo vi siano inotlre presupposti per una denuncia per maltrattamenti in famiglia.
      Saluti

      Pubblicato il 25 Aprile 2017

      Logo Studio Legale Marsida Kasemi

      3 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Buongiorno, deve rivolgersi ad un avvocato o ai servizi sociali.

      Pubblicato il 22 Aprile 2017

      Logo Studio Legale Avv. Irene Bonora

      90 Risposte

      19 Valutazioni positive

    • Buongiorno,
      Sì rivolga ad un legale in modo da poter procedere al divorzio.
      Resto a disposizione per qualsiasi necessità.
      Distinti saluti.
      Dott. Antonino Matina

      Pubblicato il 22 Aprile 2017

      Logo Dott. Antonino Matina

      336 Risposte

      331 Valutazioni positive

    • Gentile Signora,
      si rivolga a un legale per avviare la procedura di divorzio. Mi contatti tramite portale. Cordiali saluti
      Avv. Ticozzi Chiara
      Milano

      Pubblicato il 20 Aprile 2017

      Logo Avvocato Chiara Letizia Ticozzi, Registered European Lawyer

      57 Risposte

      10 Valutazioni positive

    • Gentile signora,
      Si rivolga immediatamente ad un avvocato, farà in modo che si possa separare velocemente. Vista la sua situazione familiare, potrebbe anche rivolgersi ai servizi sociali, che potrebbero fornirle sostegno.
      Cordialmente.
      Avv. Adele Manno

      Pubblicato il 20 Aprile 2017

      Logo Studio legale Adele Manno

      47 Risposte

      12 Valutazioni positive

    • gentile Hanane,
      la separazione da suo marito in Italia potrebbe avvenire secondo la legge italiana solo nel caso in cui almeno lei risieda in Italia continuativamente da un anno, o anche se entrambi siete residenti in Italia da almeno un anno.
      Se così è occorre che lei si rivolga ad un avvocato il quale potrà farla separare legalmente da suo marito.
      avv. marina ligrani

      Pubblicato il 19 Aprile 2017

      Logo Avv. Marina Ligrani

      464 Risposte

      155 Valutazioni positive

    • Gentile signora Afioune,sono disponibile ad aiutarLa per agire,se lo crede,sia in sede civile che penale ma dovrei avere maggiori informazioni su quel che accade e su quel che vuole.Se vuole una separazione,dovrebbe farmi sapere dove si e' sposata e ,se all'estero,se il matrimonio e' stato trascritto in Italia.Cordialmente Avv.Alfredo Guarino Napoli

      Pubblicato il 19 Aprile 2017

      Logo Avv. Alfredo Guarino

      1364 Risposte

      280 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande