Richiesta visto per studio di 6 mesi per corso di lingua italiana. È legittimo?

Inviata da Stefano Gatta. 21 nov 2016 2 Risposte

Buonasera,
scrivo per avere un parere dopo aver effettuato varie ricerche e raccolto consulenze a volte inutili su rilascio visto per motivi di studio.

La mia ragazza è di Singapore, 27 anni, laureata in Inghilterra e con Master alle spalle, è di famiglia molto benestante e possiede anche una proprietà immobiliare a Singapore. Attualmente lavora come Marketing manager, ma a breve ha intenzione di dare le dimissioni e di prendere sei mesi 'sabbatici' per fare una esperienza di lungo periodo in Italia e imparare l'Italiano (che non conosce).

Raccogliendo varie informazioni in giro tra consulenti, amici e web, abbiamo pensato che potesse iscriversi ad un corso di lingua italiana per stranieri di 6 mesi della durata di 80 ore mensili, in quanto in questo modo, a dire di tutti gli istituti didattici accreditati, avrebbe potuto ottenere un visto di ingresso per motivi di studio.

Oggi pero' la mia ragazza ha chiamato l'ambasciata italiana a Singapore per avere maggiori informazioni, e, in maniera non troppo affabile e professionale, le è stato detto in sequenza:
"Perchè vuole andare in Italia a studiare l'italiano? Può farlo quì e ancora 'Non è piu' sicuro che rilasciamo visti per corsi di lingua', e ancora 'Il suo ragazzo è italiano? non rilasciamo visti in questi casi'. La telefonata si è conclusa con la funzionaria che diceva: 'Lei può anche prendere appuntamento per la domanda, ma potrebbe vedersela rifiutata'

Ora, venendo al dunque, la mia domanda è la seguente: che margine di arbitrarietà hanno i consolati nel rifiutare le domande di visto? Immagino dovranno pur attenersi ai regolamenti e alle disposizioni normative quando valutano le domande.

La nostra idea era quella comunque di prendere un appuntamento per presentare la domanda per studio, presentando tutte le documentazioni atte a dimostrare che lei ha tutti gli interessi a tornare a Singapore dopo i 6 mesi e che dispone di mezzi piu' che necessari al sostentamento durante il periodo.
I dubbi pero' sono i seguenti:
1. se lei dichiarasse che l'ospitante è il suo ragazzo, questo potrebbe configurarsi come un possibile motivo di diniego del visto?
2. conviene dichiarare solo che siamo amici?
3. nel caso il visto venisse rifiutato potrei rivolgermi a lei per fare ricorso al TAR (e avrebbe senso)?

Grazie mille in anticipo per una sua risposta e scusi la lungaggine.

Un saluto

Stefano Gatta

2 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Sig gatta il diniego del visto per motivi di studio da parte del consolato deve poggiare su basi e elementi oggettivi. In caso di rifiuto può essere impugnato mediante ricorso al tribunale amministrativo del Lazio il relativo provvedimento con probabilità alte di successo. A disposizione per eventuali chiarimenti e assistenza. Il mio studio si occupa di tali pratiche. Cordialmente. Avv francesca di nardo

    Pubblicato il 23 Novembre 2016

    Logo Studio penale Di Nardo

    119 Risposte

    18 Valutazioni positive

Spiega il tuo caso ai nostri avvocati

Qual è la tua domanda? Gli avvocati esperti in materia rispondono
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come vuoi inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli avvocati della tua zona
    Per selezionare gli avvocati più adatti
    • 7600 Avvocati a tua disposizione
    • 5600 Domande inviate
    • 19850 Risposte inviate
    • Gentile Sig gatta il diniego del visto per motivi di studio deve essere motivato da ragioni oggettive. In caso di rifiuto può essere impugnato mediante ricorso al tribunale amministrativo del Lazio .il mio studio si occupa di tali pratiche
      A disposizione per eventuali chiarimenti e assistenza. Cordiali saluti. Avv francesca di nardo

      Pubblicato il 23 Novembre 2016

      Logo Studio penale Di Nardo

      119 Risposte

      18 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande