Mi può essere negata la legittima?

Inviata da Fernanda. 29 set 2015 9 Risposte

I miei nonni hanno donato a mio zio una casa, facendola figurare come una vendita, perché lui li ha convinti che fosse meglio per le tasse e di fatto dandogli un'arma per non rimborsare mia madre della sua parte. Mia madre è poi venuta a mancare e lui progressivamente si è fatto donare il vecchio appartamento che era lo studio di mio nonno e poi si è installato nella vecchia casa di mia nonna. Insomma, io e le mie sorelle siamo preoccupate che quando non ci saranno più i nonni arrafferà tutto e non ci verrà data nemmeno la legittima. È una cosa possibile?

9 Risposte

  • Miglior risposta

    Lei e Sua sorella potreste promuovere un'azione di simulazione tesa a far dichiarare simulata la vendita dell'immobile a Vostro zio, così da procurare che, venuti a mancare i nonni, l'immobile donato ritorni nella massa ereditaria per collazione e che riceviate per successione la quota a Voi spettante.
    Mi contatti pure per assistenza.
    Cordialità.
    Avv. M.F. Tenuta (recapiti reperibili su google)

    Pubblicato il 01 Ottobre 2015

    Logo Studio Legale Avv. Dott. Ric. Michele Fabio Tenuta
    Studio Legale Avv. Dott. Ric. Michele Fabio Tenuta Sant'Elpidio a Mare

    32 Risposte

    20 Valutazioni positive

Spiega il tuo caso ai nostri avvocati

Qual è la tua domanda? Avvocati esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come vuoi inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli avvocati della tua zona
    Per selezionare gli avvocati più adatti
    • 7700 Avvocati a tua disposizione
    • 6400 Domande inviate
    • 21950 Risposte inviate
    • Buongiorno,
      assolutamente no. Occorre verificare la documentazione che Suo zio ha fatto predisporre, ma alla morte del nonno e/o a quella della nonna a seconda dell'intestazione degli immobili che mi menziona, voi succedete per rappresentazione a Vostra madre e quindi avete diritto alla quota di legittima o alla metà del patrimonio se non vi è stato testamento.
      Resto a disposizione per fissare un incontro e valutare la situazione la prima consulenza avrà un costo di euro 150,00 oltre Iva, somma che se poi dovremo procedere Vi verrà considerata in acconto sull'eventuale successivo dovuto.
      Cordiali saluti

      Avv. Giulio mario Guffanti

      Pubblicato il 30 Settembre 2015

      Logo Studio legale Prof. Avv. Giulio Mario Guffanti

      7 Risposte

      2 Valutazioni positive

    • Non si preoccupi, la legittima spettante a vostra madre tocca a lei e a sua sorella. Ci saranno da fare i conti sul valore dell'asse ereditario, procedendo con la collazione, ovvero conteggiando anche i beni che non ci sono più perché donati, quindi si determina la quota spettante. Se è stata fatta una finta vendita, bisognerà impugnare quell'atto, ossia fare un'azione perché si è stati lesi della quota legittima. Magari tutto ciò non sarà necessario e basterà parlarsi o inviare a mezzo legale una raccomandata.
      Resto a disposizione

      Pubblicato il 30 Settembre 2015

      Laura Ferrari
    • Gentile Signora,
      la legittima spettante a Lei e alle Sue sorelle (per rappresentazione) e' intangibile.
      Quando saranno venuti a mancare i suoi nonni, qualora gli atti disposizione da loro compiuti in favore di suo zio ledano la legittima spettante a Lei e alle sue sorelle, potrete far valere la simulazione della vendita ed agire con la c.d. azione di riduzione.
      Se desidera approfondire la questione può contattarmi, senza impegno, presso i recapiti del mio studio reperibili su google digitando Avv. Lucilla Navarra o sull'albo degli avvocati di Roma, anch'esso reperibile su google.
      Cordiali Saluti
      Avv. Lucilla Navarra

      Pubblicato il 30 Settembre 2015

      Logo Avv. Lucilla Navarra

      324 Risposte

      62 Valutazioni positive

    • Gentile Fernanda,
      la Sua quota di legittima non può e non deve per Legge essere pregiudicata. Si attivi per impugnare la vendita simulata. Resto a disposizione per eventuale assistenza: se desidera, mi chiami ai numeri di telefono che trova sul portale o su internet cercando il mio nominativo su google o i principali motori di ricerca.
      Cordiali Saluti
      Avv. Riccardo Galli

      Pubblicato il 30 Settembre 2015

      Logo Avv. Riccardo Galli

      501 Risposte

      80 Valutazioni positive

    • Gentile signora Ferdinanda,
      la quota di legittima è intangibile.
      Venuti a mancare i suoi nonni, in presenza di una lesione della Sua quota di legittima, potrà agire chiedendo la nullità della vendita simulata.
      Cordiali saluti
      Avv. Enrico Lo Presti (Foro di Palermo)

      Pubblicato il 30 Settembre 2015

      Logo Avv. Enrico Lo Presti

      108 Risposte

      12 Valutazioni positive

    • Gentilissima Fernanda,
      stia assolutamente tranquilla.La legittima spettante a Lei e le Sue sorelle (per rappresentazione) e' intangibile.
      Al momento del passaggio a miglior vita del Suoi nonni, potra' eccepire la nullita' della vendita (simulante una donazione) laddove sia lesiva della Sua quota di legittima.La legittima infatti viene calcolata sommando ai beni relitti anche le donazioni come nel caso di Suo zio.
      Cordialmente.
      Avv.Silvia Parrini (FORO DI PISA)

      Pubblicato il 29 Settembre 2015

      Logo Avv. Silvia Parrini

      669 Risposte

      148 Valutazioni positive

    • Le quote legittime maturano solo all'apeertura della successione.
      I conti si possono fare solo nel momento in cui i suoi nonni non ci saranno più.
      le vostre quote dovranno esservi garantite sul patrimonio restante, ma se allo zio saranno state fatte donazioni in vita quelle dovranno imputarsi per il conteggio della legittima e quindi potrà impugnare la situazione e chiedere la tutela del caso per Lei e le Sue sorelle.

      Cordiali saluti.
      Barbara Spinella

      Pubblicato il 29 Settembre 2015

      Logo Avvocato Barbara Spinella

      186 Risposte

      113 Valutazioni positive

    • La quota legittima spettante al momento del decesso dei suoi nonni non può esserle tolta. Solo in quel momento potrà agire per far valere i suoi diritti successori se ritiene di essere stato leso.
      Cordiali saluti
      Avv Francesca Cardini

      Pubblicato il 29 Settembre 2015

      Logo Studio Legale Avv. Cardini

      198 Risposte

      54 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande